Menu
Cerca
Nelle aree verdi di Lissone

Pugno duro della Polizia locale, controlli in parchi e giardini

Intensificati i controlli per contenere assembramenti e per garantire una maggiore vivibilità degli spazi all'aperto nei rioni della città

Pugno duro della Polizia locale, controlli in parchi e giardini
Cronaca Monza, 21 Aprile 2021 ore 10:36

Pugno duro contro gli assembramenti e per una maggiore vivibilità. Anche a seguito delle segnalazioni dell’ultimo weekend, di cui parliamo anche sull’edizione del Giornale di Monza in edicola, la Polizia locale di Lissone ha intensificato i controlli nelle aree verdi della città.

Pugno duro degli agenti

Più controlli nei parchi e nei giardini pubblici per assicurare una migliore vivibilità degli spazi verdi e delle aree gioco, oltre a verificare il rispetto delle disposizioni governative anti-contagio come prevede la normativa.

Su diretta richiesta del sindaco Concetta Monguzzi, gli agenti del Comando di Polizia locale già a partire da questo fine settimana intensificheranno i controlli nelle tante aree verdi nei rioni della città prese d’assalto da famiglie, nonni con nipotini e giovanissimi.

Con l’ormai imminente inizio della stagione estiva, il Comando di via Gramsci metterà in campo un maggior numero di servizi, prevedendo un rafforzamento delle presenze negli orari in cui si concentra la massima presenza.

Agenti anche in borghese

Il controllo negli spazi all’aperto negli orari diurni avverrà con le pattuglie disponibili in modo continuativo ed anche con specifici servizi in abiti civili.

Nei fine settimana, a partire dal mese di maggio, è in fase di valutazione il supporto nel controllo da parte di associazioni di volontariato e d’Arma già attive sul territorio.

Gli agenti avranno il compito, all’interno dei giardinetti, di prevenire circostanze che possano compromettere il rispetto della quiete pubblica e dell’ambiente, oltre a svolgere una funzione di deterrente.

Deterrente contro il degrado

Si tratterà di un’attività di “osservazione”, che avrà inoltre il compito principale di garantire il rispetto delle ordinanze contenute nel Regolamento di Polizia urbana e per la convivenza civile attualmente in vigore.

Intensificheremo i controlli delle nostre aree verdi, mettendo in atto azioni coordinate di miglioramento della sicurezza e del decoro urbano nei parchi e nei giardini pubblici. Nella maggior parte dei casi si tratta di far rispettare semplici norme di convivenza civile. Il Regolamento in vigore vieta, ad esempio, il consumo di bevande alcoliche all’interno delle aree verdi e richiama al corretto utilizzo dell’arredo urbano, compresi i giochi per i bambini. Una particolare attenzione verrà posta anche in tema della corretta gestione degli animali che frequentano i nostri giardini.

Così ha commentato Matteo Caimi, comandante della Polizia locale, cui ha fatto eco anche lo stesso primo cittadino.

L’attività di presidio mobile si concentrerà in particolare sul Centro storico e su quelle aree verdi in cui vengono segnalate situazioni potenzialmente critiche – ha sottolineato il sindaco – questa intensificazione dei controlli avrà l’obiettivo di far sentire i cittadini più tranquilli e sicuri. Vogliamo poter intervenire nell’immediato in caso di situazioni che venissero segnalate al Comando di Polizia locale.

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Necrologie