Menu
Cerca
Attenzione

Raffica di truffe in casa, allarme a Veduggio

Il Comune ha diramato nelle ultime ore un avviso alla popolazione dopo l'ultimo caso che si è verificato in paese: le vittime sono soprattutto persone anziane.

Raffica di truffe in casa, allarme a Veduggio
Cronaca Caratese, 24 Febbraio 2021 ore 16:59

E' allarme a Veduggio con Colzano per le truffe consumate in casa a danno di persone anziane.

L'avviso del Comune di Veduggio: fate attenzione!

Il Comune di Veduggio ha diramato nelle ultime ore un avviso alla popolazione per mettere in guardia anziani e persone che vivono sole dalla minaccia di truffatori, che - con le solite scuse - ne approfittano per introdursi in casa e fare man bassa di denaro e preziosi. L'ultima truffa si è verificata questa mattina, mercoledì 24 febbraio.

"Continuano le segnalazioni relative a furti in abitazioni effettuati da falsi funzionari di enti pubblici o privati. Ricordiamo - recita la nota dell'Amministrazione comunale di Veduggio - quanto già precisato: i ladri si presentano presso l’abitazione di persone anziane con diversi pretesti e l’obiettivo è prevalentemente il furto di denaro o beni preziosi".

Nell'avviso vengono dettagliate anche le tipologie delle false identità assunte più frequentemente dai truffatori:

  • Operatore delle aziende di acqua, luce, gas, con il pretesto della lettura dei contatori o di verificare se si effettua la raccolta differenziata
  •  Funzionari INPS o Agenzia delle Entrate, con il pretesto di dover controllare la posizione pensionistica o contributiva;
  • Assistenti sociali, con il pretesto di dover valutare le condizioni di salute o di vita dell’utente
  • Funzionari del Catasto, con il pretesto di dover misurare l’appartamento.

I numeri da contattare

Nel caso di dubbio di tentativo di truffa in atto o in presenza di minacce, i cittadini vengono invitati a chiamare subito la Polizia di Stato, i Carabinieri, la Guardia di Finanza o la Polizia Municipale ai seguenti numeri: Carabinieri - Pronto intervento (112); Polizia di Stato (113); Guardia di Finanza (117) oppure Polizia Municipale (0362 998741).

Nelle scorse settimane episodi di truffa a ripetizione si sono verificati anche a Triuggio: vittima una pensionata di 79 anni. Un falso tecnico dell’acqua si era fatto aprire la porta con la scusa di un controllo spacciandosi per il figlio di un vigile di Triuggio per guadagnare la fiducia della donna. Poi ha aperto il rubinetto della cucina e in quell’istante forse le ha spruzzato qualcosa sul viso intontendola. Quindi il truffatore ha chiesto alla pensionata di mettere tutto l’oro in frigorifero per evitare che si danneggiasse. Quando la vittima è salita in camera a prendere l’oro il tecnico l’ha seguita consigliandole di prelevare anche i contanti. Quindi ha detto alla pensionata di aprire tutti i rubinetti e nel frattempo è fuggito col bottino...

Necrologie