Ragazza ritrovata a Lampedusa: cosa c’entra il campo di accoglienza profughi?

La ragazza è stata ospitata dagli operatori che operano nel centro profughi di Lampedusa

Ragazza ritrovata a Lampedusa: cosa c’entra il campo di accoglienza profughi?
24 Settembre 2017 ore 09:27

Un nuovo capitolo nella vicenda del ritrovamento di Francesca Missaglia, la ragazza 22enne di Agrate scomparsa mercoledì scorso da casa e ritrovata 48 ore dopo a Lampedusa.

A ritrovarla, come già raccontato in esclusiva, sono stati il comandante dei carabinieri della stazione di Agrate,  maresciallo Andrea D’Antoni, il brigadiere Ciro Barca e il comandante della polizia locale di Agrate Gioacchino Lorenzo.

Leggi qui il racconto del suo ritrovamento:

Ragazza di Agrate scomparsa: incredibile come è stata ritrovata

I tre si trovavano in vacanza a Lampedusa

I tre, casualmente, si trovavano insieme sull’isola per trascorrere dei giorni di vacanza.  Quando hanno ricevuto il messaggio della ricerca della ragazza, si sono ricordati di averla vista sul volo aereo che li aveva portati a Lampedusa e poi anche per le strade dell’isola.

Il mistero si infittisce sempre più…

Ma nella vicenda, e questa è la novità, c’entrano anche le operatrici e gli operatori della Misericordia, associazione che opera nel centro di accoglienza profughi.

Sono stati loro infatti i primi a notare la ragazza aggirarsi tra la serata di mercoledì e la giornata di giovedì per l’isola. In particolare Francesca era stata segnalata da una addetta di un supermercato che l’aveva vista entrare nel bagno del market e rimanerci per quasi un’ora. Insospettita, aveva avvisato una sua conoscente che opera nel campo profughi.

Da lì sono scattate le ricerche e poi le segnalazioni ai carabinieri, che sono rimbalzate fino ad Agrate e da qui di nuovo a Lampedusa al comandante dei carabinieri di Agrate D’Antoni, che poi si è messo alla ricerca.

Ospitata dagli operatori della Misericordia, che operano nel centro  di accoglienza profughi

Operatrici e operatori della Misericordia che poi hanno ospitato Francesca nella notte tra tra venerdì e sabato in attesa dell’arrivo sull’isola dei genitori sbarcati nel tardo pomeriggio di sabato per riportare a casa la figlia.

Sul giornale di Vimercate in edicola martedì e sull’edizione digitale sfogliabile tutta la vicenda del clamoroso ritrovamento di Francesca, con la testimonianza delle operatrici del campo di accoglienza profughi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia