Cronaca
A Burago

Ruba una bicicletta in centro, ma lascia il suo "rottame" alla vittima

Il singolare furto è avvenuto nei giorni scorsi in piazza Matteotti.

Ruba una bicicletta in centro, ma lascia il suo "rottame" alla vittima
Cronaca Vimercatese, 18 Settembre 2021 ore 17:00

Prima ha pensato (male) di rubare una biciletta trovata nel corsello di una palazzina; poi ha deciso (altrettanto male) di lasciare alla vittima il suo «rottame», rischiando infine di finire contro un’auto mentre tentava la fuga.

Ruba una bicicletta in centro, ma lascia il suo "rottame" alla vittima

Furto a dir poco increscioso e curioso quello avvenuto lo scorso martedì in piazza Matteotti a Burago, dove una donna è stata derubata della sua due ruote in pieno giorno. Non solo, perché il ladro ha anche abbandonato la sua bicicletta ormai da rottamare davanti alla porta di casa della malcapitata, residente in una corte adiacente i portici del centro paese.
"Verso le 12.30 sono uscita di casa per andare da una vicina e la bici era posteggiata proprio accanto alla rastrelliera: quando sono tornata, dopo nemmeno mezz’ora, era invece sparita - racconta la donna, vittima del furto - Al suo posto ne ho trovata però un’altra, tutta ammaccata e logora, che senza dubbio era quella con cui il ladro si è presentato prima di scappare con la mia".

Il ladro ha rischiato anche un incidente

Il delinquente ha persino rischiato di farsi molto male, visto che nella concitazione della fuga ha rischiato di finire contro un’auto che proprio in quel momento stava per entrare nella corte.
"Una mia vicina mi ha raccontato che mentre rientrava un ragazzo in bicicletta, alto, nero e sui 30 anni, è finito contro lo specchietto della sua auto senza ovviamente fermarsi - prosegue la sfortunata buraghese - Prove non ne ho, ma mi pare chiaro che fosse lo stesso responsabile del furto vista la fretta di far perdere le proprie tracce in breve tempo. Riuscire a risalire alla sua identità e quindi recuperare la bicicletta sarà impresa ardua, ma ci tengo a sottolineare che chiunque fosse aveva un motivo ben preciso per trovarsi nei pressi di casa mia. Ci sono dei lavori in corso vicino alla corte e per arrivare alle abitazioni, che non sono visibili dalla strada, bisogna entrare e compiere un percorso un po’ “tortuoso”, quindi è chiaro che non è finito lì per caso, ma aveva un motivo ben preciso. E dubito che fosse proprio per rubare la mia bicicletta".

Oltre al danno la beffa

Oltre al danno, dunque, anche la beffa, visto che il provetto Lupin ha lasciato in eredità la sua due ruote, ovviamente ben più vecchia e rovinata rispetto a quella prelevata. "Ora dobbiamo pure decidere cosa farne, visto che di sicuro io non intendo toccarla - chiosa ancora la vittima - Ho segnalato l’accaduto ai vigili, ma resta sicuramente tanta amarezza per quanto accaduto dato che la bici era praticamente nuova e l’avevo regalata solo qualche mese fa a mio figlio. Come detto, non credo sarà tanto facile riuscire a recuperarla, ma ci terrei veramente molto".
Un periodo veramente nero per il centro paese: nelle ultime settimane, infatti, sono stati diversi anche i furti in appartamenti segnalati e avvenuti sempre nei pressi di piazza Matteotti e dintorni.

Necrologie