L'agitazione

Sangalli, il sindacato Flaica-Cub: “Premio dimezzato per i lavoratori” e annuncia lo sciopero

Il sindacato: "I lavoratori non si aspettavano un tale trattamento e, soprattutto, la mancanza di volontà di aprire una trattativa seria".

Sangalli, il sindacato Flaica-Cub: “Premio dimezzato per i lavoratori” e annuncia lo sciopero
Cronaca Monza, 09 Febbraio 2021 ore 14:48

“Durante il Covid eravamo eroi. Ora l’azienda Sangalli ci dimezza il Premio di fine anno”. Così si apre il comunicato ufficiale della Federazione Lavoratori Agro-Industria Commercio e Affini Uniti – Confederazione Unitaria di Base in cui viene annunciato lo sciopero dei lavoratori della Sangalli dell’igiene ambientale di Monza, fissato per il prossimo 15 febbraio.  

Sciopero dei lavoratori della Sangalli: le motivazioni della protesta

“Come abbiamo già rappresentato in una lettera aperta al Comune di Monza, diffusa anche dalla stampa, quest’anno i lavoratori dell’igiene ambientale cittadina si troveranno il premio di risultato dimezzato” – prosegue la nota.

“L’azienda Sangalli, infatti, ha ben pensato di porre al tavolo delle trattative delle condizioni inaccettabili per impedire il rinnovo del vecchio accordo. Rigettata la proposta dai lavoratori, ha sottoscritto, senza il mandato della maggioranza dei lavoratori. Quindi, da un premio di risultato che fino al 2019 garantiva ai lavoratori di percepire anche 650 euro annuali, se non oltre; quest’anno, si ritroveranno in busta paga poco più di 200 euro”.

Insoddisfatti i sindacalisti di Flaica Cub: “Noi riteniamo inaccettabile che lavoratori che sono stati in prima linea durante la pandemia Covid, con tutte le incertezze e le preoccupazioni della prima ondata, garantendo un’ attività essenziale senza aver mai fatto mancare neanche un’ora di servizio alla cittadinanza, quest’anno si ritroveranno la busta paga del premio aziendale dimezzato!” – si legge nella nota di Flaica Cub. “I lavoratori non si aspettavano un tale trattamento e, soprattutto, la mancanza di volontà di aprire una trattativa seria”.

“Il Comune prenda posizione”

La nota del sindacato si chiude con una richiesta al Comune di Monza:

“Riteniamo che il Comune, in quanto proprietario del servizio di igiene ambientale cittadina, debba prendere una posizione! Noi non possiamo lasciar passare questo svilimento dei lavoratori! Per questo abbiamo dichiarato sciopero per l’intera giornata del 15.02.2021 e chiediamo che con la riapertura della trattativa sul premio, venga posta come base di trattativa il miglioramento (economico e normativo) del vecchio premio e non si cerchi di andare a risparmiare sulle spalle dei lavoratori!”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli