Cronaca

Scappa dopo l’incidente: rintracciato dopo 10 giorni di indagini

Il sinistro, che ha coinvolto una donna incinta, si è verificato a Limbiate il 27 novembre scorso.

Scappa dopo l’incidente: rintracciato dopo 10 giorni di indagini
Cronaca Desiano, 09 Dicembre 2020 ore 10:50

E’ andato a sbattete con l’autocarro contro una vettura guidata da una donna incinta, poi si è dato alla fuga. E’ stato rintracciato dopo 10 giorni di indagini incessanti e poi sanzionato.

Scappa dopo l’incidente: rintracciato dopo 10 giorni di indagini

L’incidente si è verificato a Limbiate il 27 novembre scorso all’intersezione tra via Marconi e corso Milano. Una automobilista 37enne residente a Cinisello Balsamo e in stato di gravidanza, nell’immettersi dalla via Marconi in corso Milano, è stata urtata da un autocarro proveniente da corso Milano in direzione Senago. L’automobilista del mezzo pesante, dopo l’urto, si è dato alla fuga. La 37enne, dopo l’arrivo dei soccorsi e della Polizia locale, ha riferito agli agenti di ricordare solo il colore rosso dell’autocarro.

Le indagini

Dopo un’intensa attività di indagine di polizia giudiziaria  – l’agente che si è incaricato dell’indagine ha lavorato per nove giorni, alcuni dei quali dovevano essere di ferie – volta a ricostruire i movimenti del mezzo grazie ai sistemi di videosorveglianza presenti nella zona, la Polizia locale è riuscita a risalire ad alcune lettere del veicolo. Ma è stato grazie alla particolarità dell’autocarro, compresi alcuni loghi adesivi, che, utilizzando software accurati, gli agenti sono riusciti a risalire alla targa esatta del mezzo.

Convocato tramite la proprietà dell’ autocarro il conducente del veicolo ha ammesso la propria responsabilità in merito all’accaduto. E’ stato dunque sanzionato ai sensi dell’art. 189 c 5 cds, per omissione di soccorso con solo danni a cose: la donna alla guida dell’auto, infatti, come emerso dal controllo in ospedale, non ha riportato lesioni.

TORNA ALLA HOME 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità