Menu
Cerca
Sotto il Palazzo della Regione

Scuole chiuse in Lombardia, famiglie dalla Brianza a Milano per protestare

I genitori della Bbe: "I nostri figli sono stati privati del diritto ad essere felici".

Scuole chiuse in Lombardia, famiglie dalla Brianza a Milano per protestare
Cronaca Seregnese, 19 Marzo 2021 ore 10:03

Scuole chiuse in Lombardia, famiglie dalla Brianza a Milano per protestare.

Dalla Brianza a Milano per protestare

Ieri mattina, giovedì 18 marzo 2021, le famiglie e il  personale scolastico dell’istituto paritario Brianza Bilingual Education Primary School di Cesano Maderno hanno partecipato alla manifestazione organizzata a Milano,  sotto il Palazzo della Regione, dal comitato EduChiAmo, per chiedere la riapertura delle scuole chiuse. “E’ stato bello vederci, parlarci e sentirsi tutti parte di una stessa meravigliosa comunità educante che ha come obiettivo quello di vedere i nostri bambini, specchio del nostro futuro, stare bene e crescere serenamente” spiegano dalla Bbe.

In udienza da Sala e Locatelli

Una delegazione del comitato è stata ricevuta dagli assessori Fabrizio Sala e Alessandra Locatelli e ha presentato a entrambi la richiesta di entrare a fare parte di un tavolo tecnico a supporto delle politiche regionali. “Gli assessori regionali hanno accolto la richiesta del direttivo e pertanto confidiamo nella loro parola e speriamo presto di riuscire a fare sentire sempre di più la voce vera delle nostre scuole e dei nostri bambini” spiegano mamme e papà della scuola paritaria bilingue di Cesano Maderno.

“Privati del diritto di essere felici”

I bambini e i ragazzi presenti, una sessantina quelli dell’istituto scolastico cesanese, hanno fatto sentire la loro voce esprimendo con passione e forza la difficoltà e la paura di continuare a vivere una situazione “che li priva di ogni loro libertà e diritto ad essere felici”.
Lo stesso disagio che la piccola Ludovica, 10 anni, aveva messo nero su bianco due settimane fa in una lettera al governatore Attilio Fontana, all’annuncio della chiusura delle scuole di tutta la Regione. “Chiediamo con forza il diritto ad avere un’educazione per i nostri figli che rispetti la scelta educativa che abbiamo effettuato” dicono i genitori.

Il servizio completo sul Giornale di Seregno in edicola martedì 23 marzo 2021.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli