Coronavirus

Secondo decesso a Sovico VIDEO

Sale a 13 il numero di contagiati come comunicato in un video dal sindaco Barbara Magni

Caratese, 29 Marzo 2020 ore 10:13
Secondo decesso a Sovico per coronavirus e sale a 13 il numero dei contagiati. A comunicarlo è direttamente il sindaco, Barbara Magni, che aggiorna costantemente i cittadini sull’andamento della situazione.

Secondo decesso

13 sovicesi contagiati e 35 persone sottoposte a vigilanza assistita (quarantena). I dati sono aggiornati a giovedì 26 marzo. “Cari concittadini, nella tarda serata di giovedì ho ricevuto dall’Agenzia di Tutela della Salute Brianza l’aggiornamento dei dati riguardanti il nostro Comune – spiega in un video il primo cittadino – Purtroppo devo innanzitutto annunciarvi il decesso di un secondo nostro concittadino. Personalmente, a nome dell’Amministrazione comunale e in rappresentanza di tutta la cittadinanza, voglio esprimere le mie più sentite condoglianze alla famiglia”.

I contagiati

“L’aggiornamento indica la presenza di 13 persone attualmente positive al virus Covid-19 e 35 persone poste in vigilanza assistita ovvero in quarantena – prosegue il sindaco – Siamo tutti quotidianamente impegnati in questa battaglia sicuramente complessa, dura e logorante. Abbiamo per ora a disposizione un’unica arma che consiste nel massimo rispetto da parte di tutti noi delle indicazioni sanitarie e comportamentali che ci pervengono dalle autorità competenti. Pertanto vi esorto al massimo rispetto per la tutela della salute di ciascuno di voi e della nostra comunità”.

Indicazioni e riferimenti

Tutte le indicazioni e i riferimenti necessari sono disponibili:

sul sito internet comunale

– sulla pagina Facebook Comune di Sovico

– sul profilo Instagram Comune di Sovico

I numeri per la gestione delle emergenze sono: per le persone in quarantena 039-2075074. Per supporto psicologico, soggetti privi di rete assistenziale e over 65: 039-9082245.

“L’Amministrazione comunale e il Centro operativo sono quotidianamente attivi. Daremo pronto aggiornamento della situazione attraverso i canali istituzionali, gli unici cui vi invitiamo a fare riferimento. Ognuno di noi faccia la propria parte. Lo dobbiamo a chi ci ha lasciato, a chi sta soffrendo, a chi sta combattendo in prima linea e a tutti noi” conclude il sindaco Magni.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia