I dati

Seveso: i decessi per Covid salgono a 25. Il sindaco “Situazione di forte criticità”

Tra lunedì e giovedì sono decedute 2 persone di età superiore ai 55 anni.

Seveso: i decessi per Covid salgono a 25. Il sindaco “Situazione di forte criticità”
Seregnese, 14 Novembre 2020 ore 09:29

Nuovi aggiornamenti dal comune di Seveso dove purtroppo i decessi per Covid salgono a 25. Tutti gli aggiornamenti del sindaco Luca Allievi. 

Seveso: i decessi per Covid salgono a 25

Il bollettino che riguarda la città riporta ora 873 nominativi, di cui i deceduti, come detto, sono diventati 25. Tra lunedì e giovedì sono decedute 2 persone di età superiore ai 55 anni.
Nelle ultime 96 ore, inoltre, il numero dei contagiati è aumentato di 124 unità. Tra gli 848 trovati positivi al tampone del “coronavirus” 393 sono attualmente assistiti a domicilio e 258 sono guariti.

Contagi a scuola

Aggiornamenti anche per quanto riguarda l’attività didattica in presenza. Sempre negli ultimi 4 giorni sono state riscontrate positività al virus Covid-19 di 2 alunni della scuola primaria Pier Giorgio Frassati. Di conseguenza sono state poste in isolamento domiciliare entrambe le classi frequentate dai bimbi contagiati.

Il messaggio del sindaco

“Alla luce dell’attuale dinamica della pandemia e dell’emergenza sanitaria in corso anche sul territorio di Seveso, ho ritenuto opportuno fare con voi il punto della situazione in maniera diretta – ha detto il sindaco in un video messaggio alla comunità. Come avete potuto vedere la crescita dei contagi continua a essere abbastanza sostenuta: siamo nell’ottica di 25-30 persone contagiate al giorno. Siamo in media con quello che succede nella nostra provincia, che attualmente risulta essere una delle province più colpite in assoluto da questa seconda ondata del ‘coronavirus’. Sappiamo che ormai gli ospedali di Monza e Brianza sono pressoché pieni. C’è una situazione di forte criticità testimoniata anche dalle ultime dichiarazioni del sindaco di Monza e quindi il mio invito è quello di fare tutti la nostra parte. Che significa mettersi nella condizione di ritenere che la tregua che questo virus ci ha dato durante il periodo estivo è completamente finita e che ormai ci dobbiamo preparare a una nuova ondata importante. È vero che buona parte delle persone
che vengono segnalate come positive sono asintomatiche, perché l’aumento dei tamponi ha fatto sì di prendere in considerazione un universo più ampio, però ce ne sono purtroppo molte che asintomatiche non sono. Tra queste ci sono persone che per giorni perdono il gusto e l’olfatto, per diversi giorni hanno la febbre alta, si sentono spossate, si sentono perennemente col mal di testa, hanno forti dolori alle ossa. Perché questi sono i sintomi che le persone attualmente malate mi hanno raccontato: io cerco di chiamare tutti i nostri cittadini contagiati, ma con una crescita di 25-30, anche 40 contagiati al giorno diventa molto difficile starci dietro. Però vorrei focalizzare la vostra attenzione proprio su questo: la crescita dei contagi c’è. E anche un asintomatico che viene a contatto con una persona fragile può creare a questa persona dei forti danni. Così dobbiamo pensare che il nostro comportamento deve essere orientato
assolutamente a far sì di limitare il contagio. Quindi rinnovo a tutti quanti l’aderenza e la messa in pratica dei buoni comportamenti che abbiamo sempre enunciato: indossare la mascherina in luoghi pubblici, tenere la distanza interpersonale, evitare gli assembramenti. Come avete potuto notare in questa fase di ‘soft lockdown’ non ho proceduto a chiudere cimitero, piattaforma
ecologica e parchi; però l’ho fatto confidando nel buon senso di tutti quanti, perché è chiaro che se le cose dovessero peggiorare i primi luoghi che verranno chiusi saranno esattamente i tre che vi ho detto. Noi tutti sappiamo che se ci comportiamo in maniera coscienziosa possiamo vivere meglio questa situazione critica e fare in modo che tanti altri nostri concittadini evitino di ammalarsi”.

Il prossimo bollettino sui contagi da virus Covid-19 sarà diffuso, salvo casi particolari, lunedì 16 novembre 2020.

TORNA ALLA HOME 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia