Sottopasso a Seregno: la riqualificazione passa dalla Street Art di Cristian Sonda

L’opera di decorazione è iniziata già negli ultimi giorni del 2020 e proseguirà almeno per tutto il mese di gennaio.

Sottopasso a Seregno: la riqualificazione passa dalla Street Art di Cristian Sonda
Cronaca Seregnese, 08 Gennaio 2021 ore 11:05

Sottopasso Solferino – Magenta: la riqualificazione passa dalla Street Art di Cristian Sonda. L’opera di decorazione è iniziata già negli ultimi giorni del 2020 e proseguirà almeno per tutto il mese di gennaio.

Sottopasso a Seregno, uno spazio vivibile grazie alla Street Art di Cristiana Sonda

La città vuole che il sottopasso pedonale Solferino – Magenta sia uno spazio vivibile e fruibile per tutti. Ha una valenza simbolica la decisione dell’Amministrazione Comunale di incaricare lo street-artist Cristian Sonda di realizzare un ciclo di opere che possano dare nuova luce ad uno spazio così “delicato” del tessuto urbano.

Il tema che l’artista sarà chiamato ad interpretare è “La Freccia Azzurradi Gianni Rodari, racconto tra i più belli dell’autore e che richiama, per facile assonanza, il tema del treno, assolutamente adatto per un sottopasso ferroviario.
L’opera di decorazione è iniziata già negli ultimi giorni del 2020 e proseguirà almeno per tutto il mese di gennaio, con la possibilità di articolarsi un successivo percorso aperto alle scuole del territorio.

“Abbiamo colto l’opportunità di celebrare Gianni Rodari, maestro della “Grammatica della fantasia” con un’opera importante di arte urbana – ha spiegato Federica Perelli, assessore alla Cultura. Un racconto che si snoda nel sottopasso riqualificandolo finalmente, un messaggio rivolto a tutta la città ma soprattutto ai bambini perché possano non solo leggere una storia, ma anche contribuire
a realizzarla. Un’alleanza preziosa per valorizzare un luogo per dare voce alla creatività e alla bellezza. Una grande soddisfazione!”

L’opera in via Cavour

Nell’agosto scorso. sempre a Seregno,  all’incrocio tra via Cavour e via Dante, una grande parete (oltre 150 metri quadri) era stata affidata allo street artist Andrea Ravo Mattoni, per trasformarla in un altrettanto grande omaggio al grande pittore lombardo del Cinquecento, Caravaggio.

LEGGI QUI DI PIU’

TORNA ALLA HOME 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità