Covid-19

Tamponi rapidi, da venerdì a domenica a Carate e Albiate

L'iniziativa di screening su proposta delle amministrazioni comunali, in collaborazione con il Centro Medico Besana, l’azienda Proteggo e le associazioni dei due enti.

Tamponi rapidi, da venerdì a domenica a Carate e Albiate
Cronaca 07 Gennaio 2021 ore 16:49

Screening con tamponi rapidi da domani, venerdì  8 gennaio fino a domenica nei comuni di Carate e Albiate.

Carate e Albiate, test Covid-19

Su proposta delle amministrazioni comunali di Carate Brianza ed Albiate, in collaborazione con il Centro Medico Besana, l’azienda Proteggo e le associazioni dei due enti, i cittadini  possono sottoporsi allo screening per il Coronavirus da venerdì 8 a sabato 9 gennaio dalle 8.30 alle 17.30 in auto presso l’area dedicata di via San Carlo ad Albiate (zona industriale) e, infine, domenica 10 gennaio – dalle 8.30 alle 17.30 – in macchina o a piedi presso le piazze del mercato di Carate e di Albiate.

Per prenotare il tampone rapido è necessario collegarsi al portale www.proteggo.eu e seguire le istruzioni fino alla conclusione della prenotazione. I costi variano in base alla residenza e all’età del soggetto, da un minimo di 15 euro fino ad un massimo di 30 euro.

Il tampone antigenico rapido ricerca nel muco nasale o nella parte profonda della bocca (faringe) la presenza di proteine virali  del virus SARS-CoV-2 (antigeni) e rivela se è in corso l’infezione da Covid-19 al momento dell’esame. A differenza del tampone nasofaringeo molecolare che ricerca l’RNA virale e che necessita di maggior tempo per essere processato, il suo risultato è veloce. Le modalità di raccolta del campione sono del tutto analoghe a quelle del test molecolare (tampone nasofaringeo) e consistono nell’utilizzo di un sottile tampone simile ad un cotton fioc che viene delicatamente inserito nel naso o nella bocca per il prelievo del muco che potrebbe contenere il virus.

Una parte del ricavato ottenuto con le iscrizioni allo screening verrà devoluto a titolo benefico alla Casa Pediatrica dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano.

TORNA ALLA HOME.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità