Dito puntato su Trenord

Treno deragliato, 5 stelle: “Siamo allo sbando più totale”

Lo scontro si fa politico dopo la tragedia sfiorata.

Treno deragliato, 5 stelle: “Siamo allo sbando più totale”
Vimercatese, 19 Agosto 2020 ore 16:07

Dopo il treno deragliato questa mattina a Carnate, che per fortuna ha causato solo 3 contusi, si susseguono i commenti politici a riguardo.

Treno deragliato: lo scontro si fa politico

Da quando è avvenuto l’incidente, sono diversi i commenti politici di Consiglieri regionali e non solo sull’argomento: molto critici i Cinque Stelle riguardo le linee ferroviarie e la gestione di Trenord:

“Prima di tutto vorrei rivolgere un pensiero alle tre persone rimaste ferite e ai loro familiari e un ringraziamento sentito ai soccorritori che sono intervenuti sul posto” – premette Raffaele Erba, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle. Secondo quanto abbiamo appreso dalle prime ricostruzioni, il bilancio poteva essere molto più grave. Ora bisogna immediatamente capire cosa non ha funzionato nei sistemi di sicurezza perché questa è già la seconda volta nell’ultimo anno e mezzo che un treno di Trenord molto utilizzato dai pendolari finisce fuori dai binari”.

A marzo 2019, infatti, un treno era deragliato a Inverigo.

“E’ evidente che la linea Milano-Lecco necessiti di nuovi importanti investimento: trovo assurdo che in una delle future linee chiave in ottica Olimpiadi abbia avuto luogo questo gravissimo incidente. Questo episodio conferma come la Giunta regionale stia portando avanti indirizzi fallimentari su più fronti. Ormai siamo allo sbando più totale: i lombardi dovrebbe unire tutti i puntini e rendersi conto come, dalla sanità al trasporto pubblico locale passando dalle politiche sul lavoro, sia sempre più lampante l’incapacità di chi governa la nostra Regione. La predominanza di interessi focalizzati su infrastrutture stradali sta generando uno smantellamento delle linee ferroviarie e sta sottraendo gli indispensabili interventi di manutenzione e sicurezza del trasporto pubblico: ancora una volta, a farne le spese, sono stati i cittadini”, ha concluso Raffaele Erba.

Le richieste di chiarezza arrivate anche dalla Lega

Di quanto accaduto hanno anche chiesto chiarimenti il deputato leghista Massimiliano Capitano e il senatore carnatese Emanuele Pellegrini:

“Il primo pensiero e la più sentita solidarietà va ai feriti dell’incidente ferroviario, che si unisce al sollievo per un bilancio fortunatamente non grave – ha affermato Massimiliano Capitanio – Poi bisogna andare subito oltre per capire come sia potuto accadere un incidente del genere: per questo presenterò un’interrogazione alla Camera dei Deputati, in Commissione Trasporti, per fare chiarezza sull’accaduto. La sicurezza dei pendolari deve essere una priorità di tutti e il Governo deve fare un cambio di passo sulle opere infrastrutturali: la Lombardia merita un’attenzione diversa da parte dello Stato”.

Preoccupato per quanto accaduto il carnatese Pellegrini:

“Nella speranza che il bilancio non si aggravi e che le condizioni dei tre feriti, a cui va la mia vicinanza, non destino particolari preoccupazioni, esprimo sconcerto per l’incidente ferroviario di stamani a Carnate. E’ la mia città, lì siedo in consiglio comunale; conosco l’importanza di quei treni che collegano aree e distretti fondamentali per la nostra Regione, su cui viaggiano giornalmente migliaia di passeggeri. Seguiremo ogni sviluppo, saremo attenti e vigili per comprendere quali cause siano all’origne dell’incidente, perché tutelare la sicurezza di lavoratori, studenti, turisti è un imperativo di chi lavora con dedizione per il proprio territorio”.

Il commento del rappresentante di Fratelli d’Italia Rosario Mancino

“Sia fatta quanto prima chiarezza sulle reali cause dell’incidente – chiede il Presidente provinciale di Fratelli d’Italia, Rosario Mancino – e venga previsto un piano straordinario per le manutenzioni sulla tratta di Trenord”.

“Un ringraziamento ai soccorritori che sono intervenuti in pochissimo tempo, aiutando i contusi. Fortunatamente non ci sono feriti gravi – spiega la presidente regionale del Dipartimento Tutela Vittime di Fratelli D’Italia, Pia d’Andrea – Manifestiamo la nostra vicinanza ai cittadini che sono rimasti feriti . È necessario che le autorità preposte si attivino immediatamente per comprendere le reali cause del deragliamento avvenuto nella stazione di #Carnate e che #Trenord metta in atto tutte le misure necessarie affinché i cittadini possano usufruire del servizio ferroviario in totale sicurezza.”

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia