Cronaca
Increscioso episodio a Meda

Vandali scatenati non risparmiano neppure il parco inclusivo: imbrattati i giochi con scritte e simboli osceni

Prese di mira le installazioni dell'area verde in via Manzoni, indignato il sindaco Luca Santambrogio. Indagini in corso da parte della Polizia Locale.

Vandali scatenati non risparmiano neppure il parco inclusivo: imbrattati i giochi con scritte e simboli osceni
Cronaca Seregnese, 20 Ottobre 2022 ore 19:09

Vandali al parco inclusivo Ermanno Olmi di Meda, imbrattati i giochi dei bambini con scritte e simboli osceni.

Vandali al parco inclusivo Ermanno Olmi

E’ successo nei giorni scorsi nell’area verde di via Manzoni dedicata al grande regista che girò uno dei suoi capolavori, «Il Posto», proprio in città. Inaugurato il 18 luglio 2021, il parco rappresenta un fiore all’occhiello per Meda, dato che offre molte attrazioni utilizzabili da bambini disabili e non, a prescindere dalle proprie abilità. Era già capitato che i residenti del quartiere avessero segnalato la presenza di gruppi di ragazzini che bivaccavano nell’area lasciando i rifiuti oppure, come accaduto quest’estate, che utilizzavano i giochi in modo improprio, rischiando di danneggiarli.

Imbrattati i giochi con scritte e simboli osceni

Ma recentemente i vandali hanno lasciato il segno imbrattando alcune attrazioni con il pennarello nero indelebile: su una giostrina a forma di riccio è stato disegnato un simbolo fallico, mentre uno scivolo è stato riempito di scritte.

Meda, imbrattati giochi parco inclusivo Ermanno Olmi
Foto 1 di 2
Meda, giochi imbrattati
Foto 2 di 2

 

Il sindaco Luca Santambrogio indignato nei confronti dei vandali

Gesti che hanno indignato profondamente e amareggiato il sindaco Luca Santambrogio, che ha così commentato: «L’inciviltà dilagante è la più grande piaga dell’attuale società. La Polizia Locale è già al lavoro per visualizzare i filmati delle telecamere e trovare i “cretini” (sono educato) che hanno fatto questi scempi in luoghi dedicati ai più piccoli e alla comunità». Indagini in corso, quindi, per risalire ai responsabili.

Tirata d'orecchie anche a chi ha abbandonato i rifiuti sugli scalini della chiesa

Il primo cittadino ha condannato anche chi ha abbandonato i rifiuti sugli scalini della chiesa Santa Maria Nascente, complimentandosi invece con i Demas da fa, i volontari che hanno a cuore il decoro della città ripulendo gli spazi dove gli incivili lasciano rifiuti: «Speriamo che le loro azioni, mosse da un grande senso civico, siano di insegnamento a molti».

Meda, rifiuti sugli scalini della chiesa
Foto 1 di 2
df77e443-bd9e-452c-a691-ab7a9ae4454d
Foto 2 di 2
Seguici sui nostri canali
Necrologie