Cronaca
Arresto

Verano, nel trolley 22 chili di droga: voleva pagarsi le nozze

Il blitz nella villetta di un 24enne, affidato in prova ai Servizi sociali. L'hashish avrebbe potuto fruttare sul mercato dello spaccio al dettaglio almeno 80 mila euro.

Verano, nel trolley 22 chili di droga: voleva pagarsi le nozze
Cronaca Caratese, 12 Gennaio 2023 ore 09:19

In un trolley sistemato nel giardino dell'abitazione della vicina di casa a Verano Brianza custodiva 22 chili di di hashish con i quali, come ha ammesso ai Carabinieri che lo hanno arrestato, voleva pagarsi le nozze.

L'arresto a Verano Brianza

Un  giovane di 24 anni, originario della zona di Verona, pregiudicato per reati contro la persona e in materia di armi e stupefacenti, affidato in prova ai Servizi sociali è stato arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti dai militari della Compagnia di Seregno.

Già da alcuni giorni, attorno ad una villetta bifamiliare di Verano Brianza attigua proprio a quella dove il 27 marzo del 2008 avvenne l’omicidio di Rocco Cristello, i carabinieri del locale comando dell’Arma avevano notato un'insolita presenza di nordafricani.

E così, l’attenzione dei militari si è concentrata sull’abitazione del 24enne.

Nel tardo pomeriggio gli uomini dell’Arma hanno deciso così di fare irruzione nell’appartamento di residenza del giovane e di procedere ad una perquisizione finalizzata alla ricerca di stupefacenti. Dopo un primo esito negativo, proprio nel momento in cui stavano per lasciare l’abitazione, i Carabinieri hanno però notato che, accanto alla staccionata, che divide il giardino del 24enne con quello della vicina di casa, era stato lasciato un trolley scuro di medie dimensioni. In particolare, la valigia sembrava abbandonata in maniera alquanto anomala ed era posta sulla porzione di terreno di proprietà della vicina.

Nella valigia c'erano 22 chili di hashish in ovuli sigillati

I Carabinieri hanno quindi deciso di ispezionarne il contenuto e, aperto il trolley, hanno trovato all’interno oltre 22 chili di hashish custoditi in ovuli sigillati che avrebbero potuto fruttare sul mercato dello spaccio al dettaglio circa 80.000 euro. Il 24enne ha subito ammesso che era stato lui a lasciare la valigia nel giardino della vicina e, ormai rassegnato, ha provato a giustificarsi raccontando che i soldi della droga gli sarebbero serviti per sposarsi il prossimo mese di settembre.

Nel corso della nottata, dopo la formalità di rito, il 24enne è stato tratto in arresto e trasferito nella casa circondariale di Monza a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie