Giorno del Ricordo

Foibe, anche Monza ricorda gli esuli e i martiri

Presenti alla cerimonia i vertici dell'Anvgd MB, il sindaco Dario Allevi e il presidente della Provincia Luca Santambrogio

Foibe, anche Monza ricorda gli esuli e i martiri
Cultura Monza, 10 Febbraio 2021 ore 11:54

Il Giorno del Ricordo, che commemora i martiri delle foibe e gli esuli giuliano-dalmati, è stato celebrato anche davanti al monumento eretto a Monza.

Foibe, Monza non dimentica

Questa mattina il sindaco Dario Allevi e il presidente della Provincia di Monza e Brianza Luca Santambrogio, accompagnati dai vertici dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia coordinati da Pietro Cerlienco, hanno reso omaggio a chi perse la vita e a chi dovette scappare dalle proprie terre nel secondo Dopoguerra.

La piccola cerimonia si è tenuta davanti alla stele eretta in via Martiri delle Foibe, a due passi da viale Elvezia e dal Palazzo della Provincia.

Sono giornate, queste, che devono ricompensare quelle famiglie che hanno pianto i loro cari morti nelle foibe e degli esuli che avevano solo un’unica colpa: quella di essere italiani. È stata solo una pulizia etnica. Hanno subito una grande atrocità che non si meritavano. Monza si stringe attorno ai famigliari e Monza ha vissuto una pagina importante di quel periodo, accogliendo molti di quei profughi.

Queste le parole del primo cittadino che ha sottolineato la necessità di “conoscere tutte le pagine della storia perché certi orrori che sono capitati non si verifichino più”.

Il ruolo della Provincia

Anche la Provincia di Monza e Brianza, con il presidente Santambrogio, ha voluto rendere omaggio a questa pagina triste e tragica della storia del Paese.

Chi appartiene alla mia generazione sa che nei libri di storia era dedicata poco più di una frase sulle foibe. Come Provincia abbiamo attivato un’Agorà virtuale per onorare la memoria e il ricordi e per tenere viva la conoscenza.

Così ha commentato il presidente che ha ringraziato tutti i Comuni della Brianza che, in questi giorni, si sono impegnati nell’organizzazione di eventi, cerimonie e momenti di condivisione nonostante le difficoltà della pandemia.

Queste iniziative servano sia per ricordare questi tragici avvenimenti della nostra storia, che per costruire una nuova Europa.

Così ha commentato Pietro Cerlienco, presidente dell’associazione monzese che riunisce gli esuli e le famiglie di chi dovette lasciare le proprie terre.

Questa mattina, inoltre, una commovente cerimonia si è tenuta anche a Muggiò nella piazza dedicata a Norma Cossetto, medaglia d’oro al valor civile dal 2005.

5 foto Sfoglia la gallery

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli