Cultura
Il riconoscimento a Vedano al Lambro

Teatro e inclusione: l'attrice più brava è la grandissima Manu!

Manuela Stucchi ha conquistato tutti al Premio Sipario come "miglior attrice non protagonista" con l'opera "Frammenti di bellezza"

Teatro e inclusione: l'attrice più brava è la grandissima Manu!
Cultura Monza, 16 Aprile 2022 ore 08:13

Teatro: un premio con menzione speciale per un'attrice davvero speciale di Vedano al Lambro. Un bel riconoscimento per il lavoro e l'impegno.

Teatro: un premio per Manuela Stucchi

Una menzione speciale per un’attrice davvero speciale ma soprattutto... bravissima.

La vedanese Manuela Stucchi, colonna della compagnia di teatro Folle Idea di Follarthemya, è stata infatti premiata al primo concorso teatrale regionale della Lombardia «Premio Sipario».
Alla cerimonia, che si è tenuta a Carugate, la compagnia vedanese ha partecipato con i suoi due spettacoli: «Frammenti di bellezza» e «L’arte è».

Ed è proprio nell’ambito di questa prima edizione, dedicata alle compagnie teatrali amatoriali, che Manuela Stucchi è stata la vera protagonista.

"Un'emozione davvero grande"

Per lei, infatti, gli organizzatori hanno previsto una menzione particolare per la «buona recitazione, memoria e presenza scenica. Interessante immedesimazione del personaggio rappresentato in tutta la sua spietata crudeltà. Superando ogni ostacolo».

Per me ricevere una menzione speciale come migliore attrice non protagonista è stato molto importante come attrice - ha spiegato Manuela - La mia emozione era grande, soprattutto quando sono salita sul palcoscenico a ritirare la bellissima pergamena insieme a mia sorella Laura.

Una grandissima emozione per la vedanese che, col suo personaggio Maleficent, ha convinto la giuria aggiudicandosi il premio come miglior attrice non protagonista proprio con lo spettacolo «Frammenti di bellezza».

Lungo tutto il tragitto per salire sul palcoscenico Mi hanno applaudito e mi sono sentita onorata - continua - Un grazie a tutta la compagnia folle idea e a Follarthemya perché mi sostengono sempre.

Premiata l'inclusione

Una bella soddisfazione per la storica associazione teatrale che, ovviamente, non ha fatto mancare il suo supporto e il suo calore a Manuela.

Per noi è anche importante perché è stato capito il nostro messaggio di lavoro inclusivo di tutte le persone dove non importa la disabilità della persona, ma il fatto che tutti siamo attori - ha sottolineato Laura Stucchi, regista e sorella di Manuela - Non è un concorso dedicato a compagnie per persone con disabilità.

Insomma, ancora una volta la storica e bella realtà ha ricevuto un bel riconoscimento nel quale viene premiata tanto la bravura dell’attrice quanto il grande lavoro di inclusività che da sempre è una delle principali caratteristiche che distinguono Follarthemya e la compagnia Folle Idea.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie