A Cesano al via il progetto "Ripartiamo insieme". Per i commercianti stanziamenti e agevolazioni

Tutte le misure dell’Amministrazione a sostegno delle attività produttive del territorio colpite dagli effetti del Covid.

A Cesano al via il progetto "Ripartiamo insieme". Per i commercianti stanziamenti e agevolazioni
Economia Seregnese, 29 Aprile 2021 ore 18:11

L’emergenza sanitaria ha colpito duramente le attività commerciali di Cesano Maderno. A sostegno di un settore che rappresenta un valore per il tessuto economico e sociale del territorio, l’Amministrazione comunale sta mettendo in campo iniziative e risorse importanti che possono garantire un aiuto concreto alle imprese. Il progetto si chiama "Ripartiamo Insieme" e prevede per i commercianti stanziamenti e agevolazioni.

A Cesano al via il progetto "Ripartiamo insieme"

È in arrivo un pacchetto di aiuti significativo, costituito da interventi tra loro diversi e complementari. Dopo avere ascoltato i commercianti ed averli incontrati andando direttamente nella sede di diverse attività, dopo il costruttivo confronto con le associazioni di categoria, l’Amministrazione è pronta a realizzare la prima tranche di iniziative.
Il piano si chiama “Ripartiamo insieme”.

Obiettivo: istituire un fondo e creare le condizioni affinché la attività possano ripartire con fiducia e la città possa essere vissuta il più possibile all’aperto, in sicurezza e nel rispetto delle norme anti-Covid, contando su spazi pubblici ‘allargati’ grazie ad  una serie di agevolazioni fiscali.

Per i commercianti stanziamenti e agevolazioni

A breve saranno stanziati dall'Amministrazione Comunale con l'imminente avanzo di amministrazione almeno 200.000 euro per sostenere le attività commerciali più colpite e per supportare i progetti più innovativi proposti dai commercianti stessi. Un impegno concreto e necessario in un periodo così delicato per le attività commerciali.

Gli altri interventi

Di seguito gli altri interventi. Sarà gratuita, fino al 31 ottobre 2021, la tassa di occupazione del suolo pubblico per le attività commerciali - bar, ristoranti, gelaterie, attività di somministrazione e ristorazione - che dispongano di tavolini o altre strutture all’aperto oppure che intendano approntarle.
Sarà inoltre possibile, nel rispetto delle necessarie condizioni di sicurezza per la viabilità e incolumità pubblica, richiedere un ampliamento dell’occupazione del suolo pubblico per favorire il distanziamento dei posti a sedere senza oneri aggiuntivi a carico dei gestori fino al 31 ottobre 2021.

Manifestazioni di interesse

La manifestazione di interesse per questa iniziativa potrà essere presentata agli uffici della Polizia Locale. Il modello per fare la domanda potrà essere richiesto alla stessa Polizia Locale. Unitamente alla domanda dovrà essere allegata una piantina dello spazio che si intende utilizzare e la spiegazione di come si lo vuole organizzare (delimitazioni, fioriere o altro).

La richiesta dovrà riguardare allestimenti semplici, che non richiedano pratiche edilizie o specifici pareri, allestimenti che dovranno essere  rimossi al termine del periodo indicato. Le richieste saranno valutate singolarmente e rapidamente dagli Uffici e, nei successivi 10 giorni, verranno rilasciate le singole autorizzazioni.
Saranno valutate inoltre proposte di occupazione temporanea di spazi anche non in prossimità del proprio esercizio, per le attività commerciali che non hanno la disponibilità di spazi all’aperto nelle immediate vicinanze.
La richiesta temporanea di occupazione di suolo pubblico potrà interessare marciapiedi, aree verdi, aree per la sosta dei veicoli.

Apertura e chiusura

Per tutta la durata dell’emergenza sanitaria e sino al 31 ottobre 2021sarà consentita alle attività commerciali una deroga alle limitazioni orarie di apertura e chiusura, anche con riferimento ai giorni di chiusura obbligatoria, compatibilmente e nei limiti di quanto previsto dai Dpcm in vigore per l’emergenza sanitaria.
Nel frattempo sono già state avviate iniziative come l’apertura della ZTL il sabato e interventi di gratuità degli stalli blu sino a settembre.
Seguiranno entro l’estate altri interventi che verranno condivisi e approfonditi durante la Commissione Economia e Lavoro.

“Siamo consapevoli - spiega l’assessora Marianna Ballerini - del momento di estrema difficoltà per molte attività commerciali e produttive, che costituiscono parte fondamentale del nostro tessuto economico. ‘Ripartiamo insieme’ contiene una serie di interventi risorse e progetti innovativi, alcuni dei quali ancora in fase di sviluppo. Abbiamo deciso, per esempio, di prolungare fino al 31 ottobre l'esenzione dal pagamento della tassa di occupazione del suolo pubblico prevista a livello nazionale solo fino al 30 di giugno. E' prevista anche la possibilità di ampliare la superficie di suolo pubblico occupata senza oneri aggiuntivi per consentire di vivere il più possibile e in sicurezza gli spazi della città. Va in questa direzione anche la possibilità di gestire in autonomia l’orario di apertura e chiusura, in deroga anche ai giorni di chiusura obbligatoria”. “Contiamo sul fatto - conclude l’assessora Ballerini - che questi spazi e il loro utilizzo portino anche un nuovo modo di vivere la città e nuova vitalità, andando ad incentivare tutto il commercio locale in sintonia con le altre misure che verranno messe in atto nei prossimi mesi”.

Necrologie