Adidas, dopo la lettera dei lavoratori ecco la risposta dell’azienda

Adidas, dopo la lettera dei lavoratori ecco la risposta dell’azienda
Monza, 29 Gennaio 2020 ore 16:57

Adidas. Dopo la lettera dei lavoratori arriva la risposta del General Manager.

Adidas, dopo la lettera dei sindacati ecco la risposta dell’azienda

Si torna a parlare dei licenziamenti Adidas. Una decina di giorni fa i lavoratori avevano scritto una lettera al General Manager Franck Denglos,  per chiedere, anche a fronte dei risultati positivi e della forte crescita di tutti gli indicatori, di utilizzare gli strumenti di ammortizzazione sociale conservativi dell’occupazione, di ricorrere alle uscite volontarie e di discutere un nuovo piano industriale (coinvolgendo le istituzioni) per dare stabilità ai livelli occupazionali in Italia visto il susseguirsi di continue riorganizzazioni.

Come comunicato dalla Cgil l’azienda ha risposto alla lettera di richiesta dei lavoratori italiani dichiarando che la società non intende retrocedere dalla decisione della delocalizzazione e che i 41 licenziamenti sono necessari.

I sindacati sono preoccupati

“Riteniamo ancora più urgente la convocazione da parte istituzionale di Adidas – precisa la Cgil – poiché è inaccettabile che la multinazionale tedesca, che vede crescere il fatturato in Italia del 15%, che dichiara il 2019 come un anno da record, dichiari che i licenziamenti per spostare attività, svolte brillantemente da lavoratori italiani, in Portogallo tramite nuove assunzioni siano l’elemento che garantisce il buon andamento aziendale”.

“La preoccupazione per le prospettive future, in virtù dei rumors su nuove ristrutturazioni, ci impone di agire con la massima responsabili tardi  nel rivendicare un piano industriale che garantisca delle prospettive alle centinaia di lavoratori”.