le reazioni

Capitanio “Paese incapace di tutelare made in Italy”

L'amaro commento dell'onorevole della Lega.

Capitanio “Paese incapace di tutelare made in Italy”
Vimercatese, 05 Maggio 2020 ore 14:11

“Fotofinish che lascia un po’ di amaro, incapaci di tutelare made in Italy”: è l’amaro commento dell’onorevole della Lega Massimiliano Capitanio 

Un altro pezzo del made in Italy

“La storia di Ernesto Colnago e della Colnago andrebbe letta, studiata, rispettata e mostrata  come esempio imprenditoriale per aver portato in tutto il mondo un’eccellenza della Lombardia e dell’Italia.  Certo, questo fotofinish lascia un po’ di amaro in bocca per l’incapacità di un Paese di preservare le proprie aziende: eccellenze imprenditoriali che, troppo spesso, vengono guardate con sospetto e a soli fini di tassazione, soprattutto dalle componenti che governano oggi il paese”.

Sono le parole dell’onorevole della Lega Massimiliano Capitanio all’ufficializzazione dell’acquisto dell’azienda fondata nel 1954 da Ernesto Colnago a Cambiago da parte di un fondo arabo di investimenti, con sede ad Abu Dhabi.

“Spiace che le bici di Fiorenzo Magni, Eddy Merckx e Giuseppe Saronni, d’ora in poi parleranno straniero.  Nel nostro cuore rimarranno le bici di Ernesto Colnago, che ringrazio per le emozioni che ci ha regalato”.

TORNA ALLA HOME PAGE 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia