economia e covid-19

Cartonstrong Monza: i sindacati annunciano lo stato d’agitazione e otto ore di sciopero

Slc Cgil: "Inaccettabile che un Gruppo come Pro-Gest che ha qualche migliaio di dipendenti sparsi nei più di 20 stabilimenti in Italia tra cui quello di Monza che ha 120 lavoratori abbia deciso di non voler pagare l'anticipo della cassa".

Cartonstrong Monza: i sindacati annunciano lo stato d’agitazione e otto ore di sciopero
Monza, 06 Aprile 2020 ore 15:31

Cartonstrong Monza: i sindacati annunciano lo stato d’agitazione e otto ore di sciopero. Il gruppo Pro-Gest ha annunciato il ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria indicando  la richiesta per il pagamento diretto delle integrazioni salariali da parte dell’INPS.

Cartonstrong Monza: annunciato lo stato d’agitazione e otto ore di sciopero

Apertura dello stato di agitazione con blocco immediato di tutte le prestazioni straordinarie con un pacchetto di 16 ore di sciopero da gestire a livello territoriale e un ulteriore sciopero per l’intera giornata (otto ore per tutti i turni) di Mercoledì 8 Aprile 2020 in Cartonstrong Monza.

Lo hanno deciso le Segreterie di SLC CGIL, FISTEL CISL e UILCOM UIL a livello nazionale in tutte le Aziende del gruppo Pro-Gest di cui anche Cartonstrong fa parte.

La comunicazione di Assindustria Venetocentro

I motivi di tale decisione, secondo quanto comunicato dai sindacati, sono dovuti alla comunicazione arrivata da Assindustria Venetocentro in data 2 Aprile 2020 con la quale il gruppo Pro-Gest proprietario anche di Cartonstrong annunciava di voler procedere alla richiesta di intervento della Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria per evento riconducibile all’emergenza epidemiologica da Covid-19 con decorrenza 1 Aprile, senza però voler procedere al pagamento dell’anticipo della Cigo ai lavoratori indicando invece la richiesta per il pagamento diretto delle integrazioni salariali da parte dell’INPS.

“È inaccettabile che un Gruppo come Pro-Gest che ha qualche migliaio di dipendenti sparsi nei più di 20 stabilimenti in Italia tra cui quello di Monza che ha 120 lavoratori abbia deciso di non voler pagare l’anticipo della cassa. Per l’Azienda Monza è la prima volta che succede in più di dieci anni di confronti e relazioni sindacali” – si legge nel comunicato delle sigle sindacali.

Lavoratori penalizzati

Il mancato anticipo che riguarderà le retribuzioni di Aprile e Maggio, spiegano i sindacati, penalizzerà pesantemente le retribuzioni dei lavoratori che rischiano di dover attendere diverse settimane il pagamento diretto da parte dell’INPS. “Tutto ciò è maggiormente inaccettabile – prosegue la nota – se si pensa che il Gruppo Pro-Gest tra i primari gruppi del settore della carta nel nostro paese ha realizzato acquisizioni di aziende anche recentemente e sta realizzando un nuovo stabilimento a Grezzago con l’obiettivo di trasferire il sito brianzolo”.

I sindacati chiedono la riapertura del confronto

Chiediamo all’Azienda Cartonstrong e al Gruppo Pro-Gest di riaprire il confronto e di rivedere la propria posizione.

“In una situazione delicatissima per il paese che tutti stiamo vivendo (imprenditori e lavoratori) sarebbe anacronistico creare attriti e divisioni e soprattutto creare disagi economici ai propri collaboratori” – concludono i sindacati.

TORNA ALLA HOME 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia