Contributi a sostegno degli operatori economici colpiti dall’emergenza: Seveso stanzia 80mila euro

Entro la fine dell’anno sarà pubblicato il bando per l'attribuzione delle sovvenzioni.

Contributi a sostegno degli operatori economici colpiti dall’emergenza: Seveso stanzia 80mila euro
Economia Seregnese, 22 Dicembre 2020 ore 08:59

L’Amministrazione Comunale di Seveso aiuterà gli operatori economici locale colpiti dall’emergenza causata dal “coronavirus” grazie a uno stanziamento di 80mila euro. Entro la fine dell’anno sarà pubblicato un bando per l’attribuzione delle sovvenzioni a sostegno dei soggetti economici e dei liberi professionisti colpiti appunto dalla contrazione dell’attività a seguito dei Decreti Ministeriali e delle Ordinanze di Regione Lombardia connessi all’emergenza sanitaria.

Contributi a sostegno degli operatori economici colpiti dall’emergenza: chi sono i beneficiari

I beneficiari della sovvenzione saranno per la precisione i soggetti economici (imprese individuali o costituite in società) ed esercenti arti e professioni, titolari di Partita IVA, la cui attività è stata oggetto di sospensione obbligatoria e/o limitazione a seguito di quanto stabilito dall’articolo 1 e/o dall’articolo 3 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020 (e successivi) e che non abbiano chiesto alla Prefettura di svolgere la propria attività in deroga alla sospensione, purché il numero di dipendenti dei soggetti economici non sia superiore a 5 e la sede operativa degli stessi soggetti sia nel Comune di Seveso.

Inoltre i soggetti beneficiari dovranno possedere i requisiti morali e professionali previsti dalle vigenti normative e dovranno essere in regola con l’assolvimento degli obblighi contributivi, previdenziali, assistenziali e tributari.

L’entità del contributo (1.500 euro/1.000 euro/500 euro) sarà graduata in base al numero dei mesi (almeno 3/2/1 rispettivamente) di chiusura obbligatoria e/o di limitazione dell’attività a seguito delle prescrizioni dettate dai Decreti Ministeriali e dalle Ordinanze di Regione Lombardia: per la soglia più elevata di contributo, la sospensione e/o limitazione dell’attività dovrà essere accompagnata da un calo del fatturato pari almeno al 30% rispetto ai primi 11 mesi dell’anno 2019. L’erogazione dei contributi proseguirà sino ad esaurimento dell’importo
stanziato.

“Emergenza sanitaria prolungata significa anche emergenza economica”

“Un’emergenza sanitaria prolungata significa anche un’emergenza economica. L’Amministrazione Comunale è alla continua ricerca di risorse per aiutare quei cittadini della nostra comunità che vengono a trovarsi in situazioni di difficoltà – dichiara il sindaco Luca Allievi – In primavera e in estate sono già stati diversi gli atti concreti dal punto di vista politico in questa direzione. Altri se ne sono aggiunti in autunno, come la sospensione dell’applicazione delle tariffe di utilizzo delle palestre scolastiche. Ora abbiamo provveduto a stanziare 80mila
euro per le piccole attività economiche e per gli esercenti arti e professioni titolari di Partita IVA, al fine di aiutarli nella ripartenza del 2021. Speriamo che l’anno nuovo riporti a tutti noi salute, sicurezza, stabilità economica e fiducia nel futuro”.

TORNA ALLA HOME 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità