Economia

Cyber sicurezza, come proteggersi dai rischi del web

L’agenzia Vimass, in collaborazione con Confimi Industria Monza Brianza, non solo vuole assicurare le aziende da attacchi informatici ma anche aiutarle a difendersi.

Cyber sicurezza, come proteggersi dai rischi del web
Economia Monza, 24 Marzo 2021 ore 15:40

Da più di un anno ci siamo abituati a vivere, a lavorare, a studiare e a intrattenere relazioni personali attraverso uno schermo. Il mondo è diventato sempre più digitale, volenti o nolenti abbiamo imparato a utilizzare una serie di vecchi e nuovi strumenti tecnologici. Ma tutto questo, se da una parte permette di superare costrizioni e difficoltà di movimento, dall’altra richiede una maggiore attenzione alla sicurezza, o meglio alla cyber sicurezza.

Certamente la protezione di dati sensibili è una problematica più forte per le imprese. Che spesso non sono in grado di affrontare da sole certe tematiche specifiche. Ma per fortuna associazioni di categoria e società specializzate non mancano.

Cyber sicurezza, Vimass e Confimi al servizio delle imprese

 

“Siamo un’agenzia assicurativa sul territorio, conosciamo il tessuto economico locale e le esigenze delle imprese. Cerchiamo quindi di collaborare con le pmi per offrire servizi adeguati. Per questo motivo ci siamo associati anche a Confimi Industria Monza Brianza - Maurizio Silini, titolare dell’agenzia Vimass, filiale Allianz di Vimercate e presente sul territorio con altri cinque uffici - Le aziende hanno dovuto affrontare sempre maggiori problemi di gestione, sia le attività artigiane che quelle più strutturate. Abbiamo deciso di offrire delle prestazioni innovative, così prima ancora che coperture assicurative puntiamo alla prevenzione. Grazie al supporto di un partner tecnologico specializzato come Ora Zero Group. Lavoriamo soprattutto su due aspetti: privacy, quindi tutto ciò che è anche legato al Regolamento europeo sulla protezione dei dati (Gdpr), e protezione della aziende da attacchi informatici”.

Maurizio Silini

Non dimentichiamo che il mancato rispetto della normativa europea sottopone a pesanti sanzioni oltre che alla perdita di dati importanti, quindi è certamente importante prevenire e non solo assicurarsi.

“Con la digitalizzazione, insieme alle performance, sono aumentati anche i rischi – aggiunge Samuele Giannantonio, collaboratore di Silini – Una problematica poco considerata, soprattutto dalle pmi. Ma sono davvero frequenti i casi di furto della firma digitale. E per aziende che sono state già provate dall’emergenza Covid, avere anche questo problema vuol dire subire ulteriori danni. Il nostro obiettivo non è solo assicurare il cliente, tutelarlo nel caso si verifichi l’evento dannoso, ma lavoriamo sul risk management per evitare di arrivare al sinistro, che causerebbe anche una consistente perdita di tempo produttivo prezioso”.

Samuele Giannantonio

“Anche grazie alla collaborazione con Confimi, con cui abbiamo realizzato degli eventi informativi e formativi, vogliamo far conoscere certi pericoli per essere in grado di affrontarli, sempre in un’ottica di servizio alle imprese – sottolinea Silini – Desideriamo prima di tutto sensibilizzare le aziende su questi temi, favorire curiosità e cultura su un ambito in continua evoluzione, con l’obiettivo di ridurre al minimo i rischi per l’impresa. E gli eventi organizzati grazie all’associazione hanno sortito l’effetto desiderato, suscitando l’interesse di diversi imprenditori e manager”.

“Ogni azienda è diversa dalle altre, pertanto proponiamo dei servizi fatti su misura – specifica Giannantonio - Prima facciamo una fotografia dell’azienda, in base al settore e alla tipologia di tecnologia che viene utilizzata, così possiamo offrire prestazioni specifiche per ogni singola impresa. Indubbiamente è un tema caldo e di estrema attualità: non mancano purtroppo casi di attacchi cibernetici anche sul nostro territorio, che possono causare non solo la perdita di dati ma anche la sospensione dell’attività aziendale. Gli attacchi comunque potranno accadere, quello che ci preme è che le imprese sappiano di cosa si tratta e come poterli affrontare nel modo migliore”.

Necrologie