Bando aiuti misure 1 e 2

Seregno: bando aiuti per emergenza Covid anche per i lavoratori autonomi – CHI PUO’ FARE DOMANDA

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata alle ore 23.59 di domenica 6 dicembre 2020.

Seregno: bando aiuti per emergenza Covid anche per i lavoratori autonomi – CHI PUO’ FARE DOMANDA
Economia Seregnese, 24 Novembre 2020 ore 11:31

Non solo micro o piccole imprese: il bando aiuti per emergenza Covid è stato esteso anche alla categoria dei lavoratori autonomi che abbiano sede legale o studio professionale sito in Seregno.

Seregno: bando aiuti per emergenza Covid anche per i lavoratori autonomi

I professionisti iscritti al proprio Albo o Elenco (in particolare, le categorie indicate al punto M dell’allegato 2 al presente articolo con codice Ateco 69, 70, 71 74 o 75) possono dunque presentare la domanda di partecipazione al bando che prevede un ristoro concreto a quanti abbiano sostenuto costi ai fini della sicurezza covid e/o per le spese attuate per la digitalizzazione dell’attività o per lo agevolare lo smart working.
Questo l’obiettivo del progetto “Seregno Riparte!” voluto dall’Amministrazione Comunale a fronte dell’emergenza sanitaria che ha inevitabilmente causato al tessuto economico-produttivo e commerciale disagi e una forte contrazione del fatturato.

Domande entro il 6 dicembre

Per la sola categoria dei lavoratori autonomi, la scadenza per la presentazione delle domande – da inviare a mezzo PEC come più sotto specificato – è fissata alle ore 23.59 di domenica 6 dicembre 2020.
I fondi a disposizione (700.000,00 € includendo anche il bando per le micro e piccole imprese) riguardano le spese affrontate per elevare i livelli di sicurezza agli standard anti-covid (dai dispositivi di protezione personale ai termoscanner, da attrezzature per il distanziamento agli interventi di sanificazione), nonché gli investimenti sostenuti ai fini dell’informatizzazione dell’attività anche sotto l’aspetto dello smart working e della migrazione verso l’e-commerce.

I contributi

Per il singolo soggetto richiedente e tenuto conto delle spese ammissibili (tutti gli importi verranno considerati al netto dell’IVA e le relative fatture dovranno riportare una data compresa tra il 23 marzo e il 6 dicembre 2020), il contributo erogabile sarà così quantificato:
– per i costi in materia di “sicurezza covid” e a fronte di un imponibile minimo di spesa di 300,00 €, verrà rimborsato il 50% con un contributo massimo erogabile di 750,00 €;
– per le spese relative ad acquisti di prodotti informatici e/o a servizi attinenti all’informatizzazione dell’attività (vedasi elenco – esemplificativo ma non del tutto esaustivo – contenuto a pag. 12 del bando), e tenuto conto di un investimento minimo di 500,00 €, verrà rimborsato il 40% (con un contributo massimo erogabile di 3.500,00 €).

Per l’elenco dettagliato dei requisiti richiesti è possibile consultare il testo integrale del bando e la relativa modulistica sul sito del Comune di Seregno.

Modalità di presentazione della domanda

– scaricare e compilare i moduli A, B, C e D allegati al presente articolo (se non in possesso di firma digitale, firmare in originale i documenti e allegare, all’atto dell’invio, anche il documento di identità);
– ai moduli B (sicurezza covid) e C (smart working / digitalizzazione) allegare anche i giustificativi di spesa (fatture per acquisti/interventi effettuati con relative attestazioni di pagamento);
– trasmettere il tutto entro e non oltre domenica 6 dicembre a mezzo posta elettronica certificata al seguente indirizzo (PEC del Comune): seregno.protocollo@actaliscertymail.it
Si prega di indicare nell’oggetto della PEC la seguente dicitura: “Bando per aiuti – Domanda di partecipazione”.

Per ogni necessità di chiarimento rivolgersi allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Seregno: e-mail info.sportellounico@seregno.info; tel. 0362 263.289/254.

TORNA ALLA HOME 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità