Storia e cultura del territorio

A Desio aperture straordinarie, mostre, concerti e visite guidate in occasione di Ville Aperte

Da sabato 26 settembre a domenica 11 ottobre 2020. Prenotazioni online.

A Desio aperture straordinarie, mostre, concerti e visite guidate in occasione di Ville Aperte
Desiano, 19 Settembre 2020 ore 11:44

A Desio aperture straordinarie, mostre, concerti e visite guidate in occasione di Ville Aperte. Ecco tutti gli eventi in programma.

Ville Aperte in Brianza: tutti gli eventi a Desio

Anche Desio si presenta con le sue bellezze culturali in occasione dell’iniziativa Ville Aperte in Brianza 2020. Protagonista indiscussa della scena resta Villa Tittoni con il suo Parco, a cui si aggiunge anche Villa Longoni, la storica residenza ottocentesca acquistata nel 1920 dalla famiglia di industriali desiani (capostipite Severino Longoni), all’interno della quale il Consorzio Comunità Brianza prevede la realizzazione di progetti di contrasto alla fragilità sociale attraverso la formazione e l’inserimento lavorativo di persone disagiate.

Grande attenzione puntata anche sulle mostre espositive “Nuovo Rinascimento: Raffaello 500” in Villa Tittoni e “Desio: com’era, com’è. (E tu c’eri?)” presso la Sala Levi in via Gramsci, organizzata dalla ProLoco Desio (Inaugurazione prevista venerdì 25 settembre alle 18:30 – visite il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18 fino all’ 11 ottobre e dalle 16 alle 18 il 5 ottobre).

Ma non solo. Anche Brianza Classica suona per Ville Aperte con l’iniziativa “Musica sull’Acqua: dal Barocco allo stile galante” in programma domenica 27 settembre alle 19.00 (con replica alle 21.00) in Villa Tittoni.

Le prenotazioni possono essere effettuate attraverso il sito http://www.villeaperte.info/ a partire dal 10 settembre 2020.

Cosa vedere

Villa Tittoni. l complesso monumentale, costituito dalla Villa e dal Parco Cusani Tittoni Traversi a Desio, è uno dei monumenti più rappresentativi in Lombardia tra le settecentesche Ville di Delizia. Fu anche luogo di rappresentanza della famiglia proprietaria, simbolo di benessere economico, emblema del peso politico-istituzionale e culturale. L’aspetto attuale del complesso della Villa e del Parco si deve all’architetto Piermarini, che l’avvicina stilisticamente alla Reggia di Monza. Al primo piano ospita opere scultoree e disegni a carboncino dell’artista Giuseppe Scalvini. Le visite alle sale nobili e alla Cappella offriranno la possibilità di ammirare al primo piano la Mostra d’arte contemporanea con le opere degli Artisti del Nuovo Rinascimento in onore a Raffaello.

Per info: tel 0362392235/234 – cultura@comune.desio.mb.it

Indirizzo: Via Lampugnani 62 Desio – Villa Cusani Traversi Tittoni

Parco Cusani Traversi Tittoni. Da giardino di delizia a parco pubblico. Da non perdere: l’impianto architettonico del giardino e il patrimonio arboreo, la torre Palagi (esterno), la grande collina, il viale a tridente, l’impianto idraulico, l’arco trionfale di ingresso (esterno), il naviglio navigabile, la fontana del Nettuno, la roggia di Desio, la tomba/cenotafio Antona-Traversi. Questo giardino è stato presente nelle principali guide per il viaggiatore del XIX e XX secolo ed era tappa obbligata per chi attraversava la Lombardia in quel periodo. Dotato di serre magnifiche e di un magnifico lago navigabile, fu tra i primi giardini in Italia a dotarsi di forme irregolari, cosiddette “all’inglese”. Giuseppe Piermarini, Antonio Villoresi, Carlo Amoretti, Giuseppe Zanoja e Pelagio Palagi furono i principali artisti creatori. Decaduto nel secondo dopoguerra è ora giardino pubblico

Per info: tel 3285610500

Indirizzo del luogo di partenza/di ritrovo: Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 2 (davanti all’ingresso della biblioteca civica)

Villa Longoni. E’ la storica residenza novecentesca costruita dalla famiglia Longoni accanto all’omonimo calzificio fondato nel 1921 dal Comm. Giuseppe Longoni. Per decenni è stata abitazione della famiglia di Giuseppe e successivamente del figlio Severino e custodisce un ricco archivio dell’impresa e della famiglia. Oggi Consorzio Comunità Brianza, grazie al comodato d’uso gratuito ricevuto dai Missionari Saveriani, ultimi proprietari del bene, riapre la villa alla cittadinanza e la pone al centro di un progetto che intende avvicinare giovani e mondo produttivo del territorio.

Visitando la Villa sarà possibile fare un viaggio attraverso la storia produttiva del “Calzificio Elgi” e scoprire le vicende dei componenti della famiglia Longoni che hanno abitato la residenza. Sarà allestita una mostra permanente dal titolo Casa e bottega con fotografie d’epoca della famiglia e documenti storici legati al calzificio. La mostra è stata curata dal Consorzio Comunità Brianza con la supervisione storica e la curatela di Massimo Brioschi. Sarà allestita una mostra temporanea in collaborazione con ISAL, Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda e il Prof. Ferdinando Zanzottera, docente di Storia dell’Architettura al Politecnico di Milano dal titolo Vacanze italiane con una sezione dedicata alla famiglia Longoni, per raccontare I costumi della nazione nell’interpretare la villeggiatura e le vacanze nel Novecento.

Per info: tel 3470943603 – info@villalongoni.it

Indirizzo del luogo: Villa Longoni, Via Achille Grandi 41, Desio

Brianza Classica. “Al fonte al prato: MUSICA SULL’ACQUA” domenica 27 settembre alle 19.00 (con replica alle 21.00) in Villa Tittoni. Il programma del concerto affianca ad estratti dalla suite Wassermusik di Haendel, l’omonima suite di G. Ph. Telemann.

TORNA ALLA HOME 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia