Politica
Polemica politica

"Bertolaso ha davvero passato il segno"

La dichiarazione "I sindaci fanno lo scaricabarile" pesantemente contestata dal senatore Rampi, dalla sindaca di Caponago Monica Buzzini e dal presidente di Anci Mauro Guerra.

"Bertolaso ha davvero passato il segno"
Politica 23 Marzo 2021 ore 12:50

"Bertolaso ha davvero passato il segno". La dichiarazione "I sindaci fanno lo scaricabarile" pesantemente contestata dal senatore Rampi, dalla sindaca di Caponago e dal presidente di Anci Mauro Guerra.

"Bertolaso ha davvero passato il segno"

Ieri a  Rainews 24 Guido Bertolaso, il consulente scelto dal Pirellone per la campagna vaccinale, intervistato sull’andamento della campagna di vaccinazione, trattando dei vaccini agli over 80 e dell’iniziativa di alcuni sindaci del Cremonese che nel weekend avevano noleggiato dei pulmini per il trasporto degli anziani ai punti di somministrazione, ha detto: "Chiedo alle persone di avere ancora tenacia e fiducia alle istituzioni.

"Voglio ricordare che i sindaci fanno parte di un sistema regionale dove siamo tutti coinvolti. E nessuno può prendere le distanze o cercare di creare alibi o fare scaricabarile".

Fra i primi a reagire il senatore vimercatese del Partito democratico Roberto Rampi, rimasto a dir poco sconcertato dal consulente di Regione Lombardia.

"Facciamo uno sforzo perché la scuola torni in presenza"
Il senatore del Partito democratico Roberto Rampi

"Ho osservato silente con sconcerto i ripetuti disastro della gestione lombarda dei tamponi prima e dei vaccini ora - ha sottolineato Rampi - Ogni giorno i sindaci mi segnalano problemi e si impegnano per risolverli. Sono stati ignorati quando hanno trovato soluzioni, spazi, collaborazioni. E ora il signor Bertolaso li invita a non fare lo scaricabarile? Ha davvero passato il segno. L’attuale gestione di Regione Lombardia ha vinto già in campionato del mondo di scaricabarile".

"Io non faccio lo scaricabarile di un bel niente"

Anche Monica Buzzini, sindaca di Caponago, ha reagito con un post su Facebook alle esternazioni di Bertolaso

La sindaca di Caponago Monica Buzzini

"Vergognoso - Io non faccio lo scaricabarile di un bel niente. La mia prima mail di richiesta dei dati all'Ats MB per capire se potevo essere di supporto e aiuto ai miei cittadini e cittadine 80enni (per i miei cittadini a prescindere dalla competenza) è del 22 febbraio (ventiduefebbraio).

"A questa mail, dopo ulteriori solleciti al 25 febbraio, al 1 marzo e ancora al 10 marzo, è arrivata risposta dove mi è stato confermato che non avevano nessuna informazione da potermi dare in merito al numero degli 80enni caponaghesi che si erano prenotati e quelli che erano già stati chiamati.

"Per non parlare del lavoro sovracomunale che colleghi sindaci e sindache hanno tentato di portare avanti nei tavoli preposti.

"Invito il coordinatore della campagna vaccinale Bertolaso ad informarsi bene anche sul nostro ruolo che fra l'altro, quando serve fa parte 'del sistema' quando non serve, o si prendono decisioni anche sul territorio che amministriamo e senza avvisarci, bè, che volete, non è di "vostra competenza".

"Si prendano lor signori le responsabilità di questo fallimento e lascino in pace i sindaci, le sindache. Grazie!

La presa di posizione del presidente regionale di Anci

Mauro Guerra, presidente di Anci Lombardia

Sempre a Facebook ha affidato la sua replica Mauro Guerra, presidente di Anci Lombardia, l'Associazione che riunisce tutti i Comuni della nostra regione.

"Voglio ricordare al dr. Bertolaso che se c’è qualcuno che in tutta la vicenda della pandemia, dal suo inizio ed ora nella campagna vaccinale, non solo non ha fatto lo scaricabarile o preso le distanze, ma si è fatto carico fino in fondo delle proprie responsabilità e anche di quelle di altri sono proprio i sindaci e l’Associazione che li rappresenta. Ogni giorno".

"Trovo sconcertanti, inaccettabili e offensive le sue parole odierne - ha aggiunto Guerra - Non solo non scarichiamo responsabilità, ma siamo stati sempre pronti, disponibili ad ogni attività che ci è stata richiesta e chiediamo tenacemente di essere maggiormente coinvolti in tutte le fasi della campagna vaccinale. E si può ben vedere quanto ce ne sia bisogno.

"E’ incredibile che mentre noi siamo impegnati a lavorare seriamente e lealmente, per contribuire al cambio di passo della campagna vaccinale che tutti invocano, a partire da Governo e Regione Lombardia con i suoi provvedimenti anche di oggi, il coordinatore della campagna non trovi di meglio che polemizzare con i sindaci. Per me la polemica finisce qui - ha concluso - abbiamo da lavorare per i nostri cittadini. E c’è tanto da fare, a cominciare dall'incontro con il Presidente Fontana in programma per il prossimo mercoledì".

Necrologie