Clamoroso

Carate, il sindaco "licenzia" l'assessore Eleonora Frigerio

Il decreto di sfiducia firmato in mattina: "Compromessa l'identità della compagine al governo".

Carate, il sindaco "licenzia" l'assessore Eleonora Frigerio
Politica Caratese, 16 Luglio 2021 ore 14:40

"E' venuto meno il rapporto di fiducia": Eleonora Frigerio non è più assessore del Comune di Carate Brianza.

Il decreto del sindaco di Carate Brianza

Con decreto numero 17 firmato questa mattina, venerdì 16 luglio, il sindaco di Forza Italia, Luca Veggian ha revocato le deleghe alla collega di partito, capolista e candidata più votata alle ultime amministrative. A Frigerio, classe 1976,  nel giugno 2018 il primo cittadino aveva affidato gli assessorati a Bilancio e Programmazione,  Tributi, Economato, Ambiente, Commercio, Attività produttive, Sport e Personale.

"Compromessa l'identità della compagine al governo"

"In quest’ultimo periodo- si legge nell'atto firmato dal sindaco -  le modalità di conduzione dell’azione amministrativa e le decisioni assunte nella sua veste di amministratore, da parte del sunnominato assessore Frigerio Eleonora, hanno compromesso l’identità di intenti della compagine politica al governo del Comune di Carate Brianza e la coesione politico – amministrativa necessaria a perseguire gli obiettivi indicati nel programma di mandato, irrimediabilmente pregiudicando i presupposti fiduciari posti a fondamento della nomina a suo tempo effettuata".

La vicenda della targhe pagate al fidanzato

A far traboccare il vaso, la vicenda delle 14 targhe che l'Amministrazione comunale ha consegnato ai negozi e alle attività storiche della città e che, come aveva rivelato il Giornale di Carate,  sono state commissionate e pagate all'attuale compagno dell'assessore che si era giustificata motivando la determina di affidamento  come un favore fatto da un amico (il fidanzato è titolare di una società di comunicazione di Monza, ndr) e spiegando di averla condivisa con il sindaco. Una dichiarazione da cui Veggian aveva preso le distanze dichiarandosi invece  all'oscuro dell'affidamento.

Ieri sera, giovedì, una riunione fiume di maggioranza terminata a notte fonda e alla presenza dell'assessore Frigerio, ha confermato la sfiducia dei gruppi della coalizione al governo.

"Il venir meno della “fiducia” sulla idoneità del nominato a rappresentare coerentemente gli indirizzi del Sindaco delegante ed a perseguirne gli obiettivi programmatici non è, in ogni caso, da intendersi riferito a qualsivoglia genere di valutazioni afferenti a qualità personali o professionali dell’assessore revocato, né è da intendersi sanzionatorio, ma, piuttosto, meramente finalizzato a salvaguardare la serena prosecuzione del mandato amministrativo che tende a tutelare l’interesse della collettività rappresentata per le comuni esigenze di trasparenza, imparzialità e buon andamento", conclude il decreto firmato dal sindaco e trasmesso al Prefetto di Monza e Brianza.

Il servizio completo sul Giornale di Carate in edicola martedì.

Necrologie