Politica
La replica

Centri vaccinali in Brianza, il Pd "Non servono spot ma un Piano strutturato"

Dopo l'annuncio ieri dell'apertura dei centri di Meda e Verano da parte del consigliere delle Lega, Corbetta, arriva la replica di Gigi Ponti del Partito democratico. 

Centri vaccinali in Brianza, il Pd "Non servono spot ma un Piano strutturato"
Politica Brianza, 13 Aprile 2021 ore 16:30

Centri vaccinali in Brianza, il Pd "Non servono spot ma un Piano strutturato e la condivisione con i sindaci". Dopo l'annuncio ieri dell'apertura dei centri di Meda e Verano da parte del consigliere delle Lega, Corbetta, arriva la replica di Gigi Ponti del Partito democratico.

Centri vaccinali in Brianza, il Pd "Non servono spot ma un Piano strutturato"

Il consigliere regionale del Pd Gigi Ponti replica al consigliere della Lega, Alessandro Corbetta che ieri ha annunciato l’apertura del centro vaccinale massivo a Meda e Verano.

“L’organizzazione dei centri vaccinali in Brianza- afferma Ponti - merita una discussione partecipata e realmente condivisa con i  sindaci. Non bastano annunci che non entrano mai nel merito delle scelte. Si continuano ad annunciare tagli e aggiunte dei centri vaccinali senza mai esplicitare con chiarezza i principi e le regole su cui si basa la loro organizzazione. Si chiude il centro vaccinale di Desio, che funziona bene ed è attivato gratuitamente dall’amministrazione comunale e la scusa è sempre quella della disponibilità dei vaccini, anche se sappiamo che nei prossimi giorni arriverà un numero di dosi significativo. Il  consigliere Corbetta ringrazia la Giunta per l’apertura del Centro di Meda, che sicuramente è un bene per il territorio, ma intanto la Giunta non spiega perché non si vogliono utilizzare i centri di vicinato messi a disposizione  dai sindaci con la disponibilità di molti medici e volontari".

“Io - conclude Ponti- non ringrazierò la Giunta regionale fino a quando non saranno chiari a tutti gli amministratori e i cittadini della Brianza i contenuti e le motivazioni del Piano che deve essere messo in atto a tutela della salute di tutti”.

Necrologie