Politica
Elezioni a Monza

Colpo di scena: l'ex assessore dalla parte dei suoi avversari

Mangone in Consiglio comunale siederebbe dalla parte di Pilotto se vincessero

Colpo di scena: l'ex assessore dalla parte dei suoi avversari
Politica Monza, 23 Giugno 2022 ore 17:25

C’è un colpo di scena nel colpo di scena nell’apparentamento tra Ambrogio Moccia e il Centrosinistra.
E cioè che un ex assessore di Forza Italia ha finito con trovarsi dalla parte del Centrosinistra e con tutti quelli che per anni sono stati i suoi avversari politici.

Colpo di scena: Mangone con Pilotto

Qualora Paolo Pilotto diventasse sindaco di Monza e l'ex magistrato Moccia avesse davvero l’assessorato a Trasparenza e Sicurezza cui aspira, lascerebbe il posto in Assise al consigliere più votato della sua lista. E questi è niente meno che l’ex assessore di Forza Italia ai Lavori pubblici Osvaldo Mangone  che sedeva in Giunta con lo stesso Allevi nell’allora Esecutivo Mariani. Un cambio di casacca non da poco per l’amministratore di condomini con ancora un grosso seguito a Monza (tanto da aver preso 219 preferenze nella lista Moccia). Che si ritroverebbe così dall’altra parte rispetto a tutti gli ex compagni di partito con cui aveva condiviso non poche battaglie. Il clima si farà rovente? Ma soprattutto come si comporterà in questi giorni Mangone? Chiederà ai suoi sostenitori di votare Pilotto contro l'ex compagno di partito Allevi?

L'apparentamento di Pilotto con Moccia

Questo scenario è figlio della scelta di Moccia di apparentarsi con il Centrosinistra di Pilotto. La decisione, infatti, è stata ufficializzata lunedì 20 giugno 2022 a pochi giorni da ballottaggio per cui si voterà domenica 26 giugno 2022. Le prime mosse le ha fatte Pilotto (che ha dialogato pure con Carlo Chierico, senza tuttavia arrivare a un accordo sull’apparentamento). «Quando in settimana ho ricevuto la sua chiamata non sono rimasto sorpreso - ha ammesso Moccia - Condividiamo diversi aspetti del programma elettorale, senza dimenticare che in passato avevamo già lavorato fianco a fianco. Nel ‘97 contribuimmo entrambi alla stesura della coalizione di Centrosinistra di allora». Poi, dopo la chiamata, l’incontro. Due ore per parlare di programmi e intenzioni. E l’accordo è stato raggiunto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie