Il dibattito a Lissone

Degrado a Villa Reati: entro settembre l'avvio dei lavori di restauro

Il tema della riqualificazione della storica dimora nobiliare di via Fiume è tornato ad accendere il dibattito politico

Degrado a Villa Reati: entro settembre l'avvio dei lavori di restauro
Politica Monza, 09 Luglio 2021 ore 11:44

Il degrado in cui versa la storica Villa Baldironi-Reati di Lissone torna ad animare la politica locale.

Degrado in Villa: la polemica

E’ stato il capogruppo di Forza Italia Daniele Fossati a sollevare perplessità circa la manutenzione (ordinaria) della dimora di via Fiume e sull'andamento dei lavori di restauro dell'edificio.

La villa è in stato di abbandono, gli infissi stanno cadendo a pezzi, tutto il piccolo giardino è completamente invaso da erbacce e gli intonaci esterni sono malconci. Era il nostro fiore all’occhiello, ora è in stato di abbandono e di incuria.

Questa è stata la posizione del consigliere cui hanno fatto eco anche le parole del collega Ruggero Sala di Fratelli d'Italia, che ha effettuato un sopralluogo per visionare la situazione. Gli esterni della villa, che sorge nel cuore del centro storico, sono infatti in una situazione precaria in attesa dell'avvio dei lavori di riqualificazione attesi per i prossimi mesi.

6 foto Sfoglia la gallery

La replica del vicesindaco

La replica del vicesindaco Marino Nava non si è certo fatta attendere, tanto da comunicare la situazione del bando con il quale sono previsti una serie di interventi strutturali.

Stiamo per espletare le ultime procedure previste dal bando, indicativamente a settembre cominceranno i lavori che termineranno da programma nei primi mesi di gennaio 2022. I lavori coinvolgeranno sia i giardini che le facciate e il tetto.

I lavori di restauro interesseranno le facciate esterne della villa, gli infissi ormai danneggiati dalle intemperie, il tetto e la copertura e la completa sistemazione del piccolo giardino che circonda l'edificio. Verranno rifatti i camminamenti pedonali e verranno rimesse a nuovo anche le aree verdi.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Necrologie