Elezioni Seregno | Casto candidato sindaco per una lista civica

Elezioni Seregno | Casto candidato sindaco per una lista civica
Seregnese, 01 Aprile 2018 ore 09:30

Elezioni a Seregno, Salvatore Casto candidato per il comitato civico “La Torre del Barbarossa”.

Ufficiale: Salvatore Casto in corsa per diventare sindaco

Elezioni a Seregno, dopo le anticipazioni dei mesi scorsi adesso è ufficiale. Il comitato civico “La Torre del Barbarossa” di Seregno lancia la candidatura del candidato sindaco Salvatore Casto, ex di Fratelli d’Italia, per le prossime elezioni comunali. “Da tempo eravamo pronti e non vedevamo l’ora di poter scendere in campo. Nell’ultimo periodo Seregno è stata oggetto di spiacevoli e sgradevoli fatti di cronaca, i cittadino non lo meritavano e ancor di più non meritano più di essere rappresentati da certi amministratori”.

“E’ una possibilità di cambiamento”

“A giugno si ha la possibilità di cambiare – spiegano dal comitato civico “La Torre del Barbarossa” – Possiamo liberarci del passato, all’insegna di interessi personali e malaffare, mancanza di regole e prepotenza, disinteresse verso il cittadino, il territorio, la famiglia e le fasce più deboli. Disinteresse verso la legalità e la sicurezza. Non faremo sconti a nessuno, tutti sono responsabili: se qualcuno governa male, altri hanno il dovere di controllare e denunciare”.

Previsti incontri con associazioni e comitati

Secondo i rappresentanti de “La Torre del Barbarossa”, centrodestra e centrosinistra “hanno fatto male il loro dovere: adesso basta, bisogna garantire al cittadino ciò che da anni aspetta e mai arriva. A breve vedremo altri partiti e civiche che cercheranno di riciclare chi, in questi anni, ci ha resi famosi in tutto il mondo attraverso la cronaca. Ma come si presenteranno alcuni ai cittadini? Nei prossimi giorni inizieremo ad incontrare tutti i comitati, le associazioni e i rappresentanti di varie categorie. Abbiamo un unico obiettivo, pensare ai cittadini”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia