Politica
Desio

Il neo sindaco Gargiulo replica agli attacchi: "Solo polemiche sterili, lasciateci lavorare"

"I desiani che mi fermano per strada non mi chiedono della campagna elettorale, ma dello stato disastroso in cui versa la nostra città dopo dieci  anni di Amministrazione Corti".

Il neo sindaco Gargiulo replica agli attacchi: "Solo polemiche sterili, lasciateci lavorare"
Politica Desiano, 09 Novembre 2021 ore 18:13

Il neo sindaco di Desio, Simone Gargiulo, replica agli attacchi arrivati durante la seduta del primo Consiglio comunale. "Una polemica sterile - l'ha definita - Lasciateci lavorare". Ancora una volta a infuocare il dibattito è stato il documento con l'accordo per il ballottaggio che aveva coinvolto le liste della coalizione di Stefano Motta (SìAmo Desio, Desio Popolare e Forza Italia-Udc). In Consiglio le accuse sono arrivate in primis dal consigliere di Forza Italia, Samuel Costanza.

Il neo sindaco Gargiulo: "Lasciateci lavorare"

"Mi sembrava di essere già stato chiaro sulla bozza di accordo che non è mai arrivata sul tavolo locale - ha rimarcato Gargiulo - I provinciali di Lega e Fratelli d’Italia hanno cercato di unire il Centrodestra per dinamiche nazionali, evidentemente diverse da quelle locali. Infatti, non esiste la mia firma e nemmeno quella dei referenti locali. Non dovevo e non devo niente a nessuno". E ha spiegato: "Ho contattato Stefano Motta dopo la vittoria, il consigliere Costanza saprà meglio di me che mi è stato comunicato che la loro coalizione non esiste più e ne abbiamo avuto la conferma con il consigliere Foti che si è dichiarato indipendente. A questo punto ho preferito premiare chi è sempre stato con me. La mia squadra è composta infatti dai gruppi che hanno costruito e condiviso un progetto per la nostra città. Un gruppo giovane, preparato e con tanta voglia di fare".

"La politica non è odio, ma rispetto e confronto"

Ha ricordato che "cinque anni fa noi non  ci siamo permessi di criticare le scelte del sindaco Roberto Corti". La politica per Gargiulo è "dialogo, confronto, rispetto, non odio, denigrazione e rabbia. Rispetto che non ha avuto la Sinistra né per noi né per la coalizione di Motta, definita come parte peggiore della politica desiana, salvo poi oggi definirli indispensabili per rendere moderata la mia Giunta. Chiedo all’opposizione di lasciar lavorare me e la mia squadra e di criticare il nostro operato, magari in modo costruttivo. Se i consiglieri di opposizione hanno voglia di collaborare sono i benvenuti, le porte del Municipio sono aperte".

"Non c'è più tempo da perdere"

Gargiulo ha ribadito di voler essere "il sindaco di tutti, anche di chi non mi ha votato". Infine, un chiarimento e una frecciatina alle minoranze: "I desiani che mi fermano per strada non mi chiedono della campagna elettorale, ma dello stato disastroso in cui versa la nostra città dopo dieci  anni di Amministrazione Corti. Desio ha bisogno di essere finalmente amministrata, voglio che i desiani siano orgogliosi della città dove sono nati o abitano; per questo non ho e non abbiamo più tempo da perdere".

Necrologie