Dopo l'aggressione a una donna

“La stazione di Cesano Maderno va messa in sicurezza”

L'onorevole di Fratelli d'Italia Paola Frassinetti torna sul tema sollevato già due anni fa.

“La stazione di Cesano Maderno va messa in sicurezza”
Politica Seregnese, 07 Gennaio 2021 ore 21:51

“La stazione di Cesano Maderno va messa in sicurezza”. L’onorevole di Fratelli d’Italia Paola Frassinetti torna su un  tema sollevato già due anni fa.

“La stazione di Cesano Maderno va messa in sicurezza”

Nella tarda serata di lunedì 4 gennaio presso la stazione a Cesano Maderno un tunisino  irregolare  ha selvaggiamente picchiato una donna 28enne che stava rientrando a casa dopo il lavoro  per portarle via il cellulare e del denaro.

L’uomo è stato arrestato dai Carabinieri di Desio e Cesano Maderno, ai quali ha cercato di sfuggire lanciando loro dei sassi, mentre la giovane è stata soccorsa e ricoverata in ospedale. Sulla vicenda avevamo già registrato la presa di posizione dell’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato, esponente di Fratelli d’Italia, oggi registriamo anche quella dell’onorevole Paola Frassinetti, sempre del partito di Giorgia Meloni.

L’onorevole Paola Frassinetti con il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Rosario Mancino (Foto d’archivio)

“Bisogna riflettere anche sul tema della difesa delle donne su scompartimenti utilizzati come bivacchi mobili da persone che non riusciamo ad identificare e spesso dedite ad attività criminali”.

L’interrogazione del giugno 2018

L’onorevole Frassinetti nel giugno 2018 era intervenuta dopo l’ultima provocazione rimasta impunita, la scritta comparsa sulla pensilina della stazione ferroviaria al Villaggio Snia, a Cesano Maderno: “Aperti tutti i giorni. Dalle 22 alle 22”, si leggeva sopra la freccia che indicava l’ingresso del Parco delle Groane, dove ogni giorno gli spacciatori incontravano i clienti per vendere loro sostanze stupefacenti

“Relativamente al Bosco della droga – aveva spiegato all’epoca l’onorevoleFrassinetti, eletta alla Camera dei deputati nel collegio di Cesano Maderno – presenterò un’interrogazione parlamentare per chiedere al ministro degli interni Matteo Salvini più uomini e risorse da dedicare alle forze dell’ordine per risolvere il problema.  La comparsa di ‘cartelli pubblicitari’ esibiti su di un palo nella stazione di Cesano M. dagli spacciatori per segnalare gli orari dello spaccio sono l’emblema di un atteggiamento di impunità che deve finire. Sono certa che sul punto il governo risponderà in fretta al mio appello”.

Da allora più di qualcosa è stato fatto, sotto la supervisione del Prefetto di Monza e Brianza Patrizia Palmisani, ma evidentemente c’è ancora da fare per evitare che si ripetano certi episodi.

TORNA ALLA HOME PAGE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità