Politica
Vimercate

L'assessore amica assunta come portavoce del sindaco, il centrodestra: "Scelta da spiegare a consiglieri e cittadini"

Non si fermano le polemiche sull'ingresso dell'assessore di Agrate Brianza Margherita Brambilla nello staff del primo cittadino

L'assessore amica assunta come portavoce del sindaco, il centrodestra: "Scelta da spiegare a consiglieri e cittadini"
Politica Vimercatese, 15 Maggio 2022 ore 09:54

Una scelta "ambigua, certo lecita, ma con molti risvolti da spiegare ai consiglieri comunali ed ai cittadini di Vimercate, inclusi gli elettori di questa maggioranza". Così il centrodestra vimercatese bolla la contestata assunzione dell'assessore di Agrate Brianza Margherita Brambilla nello staff del sindaco  Francesco Cereda.

"Una scelta ambigua"

"Apprendiamo con una certa sorpresa della decisione del sindaco di Vimercate di nominare un suo portavoce", esordisce il comunicato stampa diramato in queste ore dai gruppi consiliari Noi per Vimercate, Lega, Fratelli D’Italia e dei partiti e liste civiche della ex “Coalizione Sala”.

I dubbi del centrodestra sono precipuamente due. Primo: serve davvero in Municipio "una figura simile" dato che "il sindaco vive di comunicazione e in Comune ci sono già parecchi strumenti attivi in questo particolare settore insieme ad un ufficio specifico con due dipendenti?". Il secondo riguarda invece l'appartenenza allo stesso partito - il Pd - di primo cittadino e nuova portavoce. "La scelta, fiduciaria - si legge - cade su una persona che è una dirigente del Partito Democratico monzese, responsabile dell’organizzazione del partito ed inoltre assessore nel confinante comune di Agrate Brianza".

Nel mirino del centrodestra finiscono poi il Pd. "Lo stesso partito che ha urlato contro la nomina di un portavoce del sindaco in un comune non lontano e paragonabile a Vimercate: il Comune di Desio - prosegue il comunicato stampa -  È vero che questa mossa rientra nella tradizione piddina di Vimercate, quando ci fu l’assunzione di un portavoce del sindaco inserito nell’ufficio stampa e figlio dell’allora sindaco di Concorezzo. Ma la differenza a sfavore della nuova assunta è che è addirittura funzionaria di partito ed amministratore per lo stesso partito presso un Comune, quindi fiduciaria di un altro Sindaco. Membro della Segreteria della Federazione Provinciale del PD Monza e Brianza, era già stata incaricata per lo stesso tipo di lavoro nel 2009 dalla Provincia di Monza e Brianza, con una richiesta di fabbisogno di quella tipologia di lavoro da parte del capogruppo del PD Gigi Ponti. Evidentemente il PD è capace di premiare i propri fedeli funzionari".

Nemmeno il senatore dem Roberto Rampi viene risparmiato. Tirato in ballo per i "proclami con i quali ci annunciava di essere riuscito a fare approvare il progetto della metropolitana per Vimercate" salvo poi essere "smentito dal sindaco di Milano Sala che invece non vuole che la metropolitana arrivi in città".  "Il portavoce del sindaco di Vimercate servirà a dire al sindaco di Milano che non è così che ci si comporta?". E' la prima di una lunga lista di domande.

"Questa maggioranza condivide la scelta del suo sindaco?"

Il comunicato stampa del centrodestra si conclude infatti con una raffica di questiti.

"Questa maggioranza condivide la scelta del suo sindaco?". E poi, "la neoassunta funzionaria del PD filtrerà anche le dichiarazioni politico-istituzionali degli assessori, assogettandoli al centralismo democratico ed impedendo loro un dialogo spontaneo con i cittadini-elettori?".

"La neoassunta funzionaria filosofa lascerà l’incompatibile incarico partitico nella federazione brianzola del PD, dove non si capisce se si occupi di Patrimonio e Raccolta Fondi e/o di Organizzazione, e l’incarico di assessore del confinante comune di Agrate Brianza?". "La funzionaria di partito, assessore di un altro Comune, avrà accesso ai dati sensibili dei cittadini e delle organizzazioni vimercatesi?"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie