Politica
Decisione sofferta a Lissone

Movimento 5 Stelle nel caos: il leader (ormai ex) ha scaricato il gruppo

Pier Marco Fossati non le ha mandate a dire: "Il Movimento è cambiato, non lascio la politica e fondo una mia lista civica"

Movimento 5 Stelle nel caos: il leader (ormai ex) ha scaricato il gruppo
Politica Monza, 16 Agosto 2022 ore 15:32

A Lissone il Movimento 5 Stelle perde pezzi. L'ex candidato sindaco e capogruppo per cinque anni ha lasciato il partito dopo quasi dieci anni di militanza.

Movimento 5 Stelle allo sbando

C’eravamo tanto amati. E alla fine anche l’ex capogruppo (e ex candidato sindaco) del Movimento 5 Stelle ha abbandonato la nave.

Il Movimento in questi anni è cambiato tantissimo, non ho mai nascosto critiche su molte decisioni prese a livello nazionale - ha sottolineato Pier Marco Fossati - I territori non sono mai stati valorizzati e sono stati trascurati, questo e molto altro mi ha portato a prendere questa decisione certamente sofferta dopo quasi nove anni di impegno.

Fossati, infatti, reduce di una sonora sconfitta elettorale alle scorse Amministrative ora punta tutto sull’attivismo sul territorio.

Non lascio la politica, semplicemente penso di aver maturato l’esperienza necessaria per occuparmi della mia città senza però appartenere a un partito o a un movimento nazionale. L’affetto per il Movimento 5 Stelle resta, e spero che lo spirito possa tornare come quello di cinque anni fa.

Ha precisato Fossati, amareggiato.

Una nuova lista civica

Un annuncio, quello dell’ex capogruppo, che sa di riscatto.

A settembre prenderà vita una nuova lista civica, slegata dai partiti, che sarà aperta a tutti quelli che hanno voglia di impegnarsi per Lissone indipendentemente dalla propria storia politica. Certamente non mollerò la politica, ma cercherò di mettermi a disposizione dei lissonesi da “fuori” dal Consiglio comunale.

Pier Marco Fossati, poi, si è lasciato andare a un lungo sfogo e a una lunga lettera dove ha motivato la sua scelta di lasciare i Cinque Stelle.

Come nella vita anche in politica arriva il momento di decidere cosa fare da “grande”, perché la politica corre e corre molto velocemente e restare troppo tempo fermi non va bene. Dal 2014 con la campagna elettorale per le europee è iniziata la mia avventura. Sono stati anni lunghi, tra grandi gioie e altrettante delusioni, ma sempre affrontate a testa alta e con lo stile che mi contraddistingue. Con zero polemiche e tanto lavoro, oggi posso girarmi e vedere la crescita di un uomo non solo sotto il profilo politico ma anche umano.

Un addio che però, potrebbe trasformarsi in un arrivederci.

La decisione che prendo non arriva a seguito della delusione alle scorse amministrative, ma arriva dopo un’attenta analisi della situazione attuale. Meritavo, e meritava tutto il gruppo, un maggiore sostegno da parte dei vertici del Movimento, un gruppo che nel 2022 con coraggio si presenta con un simbolo così pesante. Lasciare è una decisione sofferta ma necessaria, in questo momento sento il bisogno di dedicare tutte le mie forze solo per la mia città. Mi rimetto in discussione aprendo un nuovo capitolo partendo da zero dedicato solamente alla città di Lissone, forte, coraggiosa e anche un po’ ammaccata.

Solo a settembre si potranno conoscere i dettagli del nuovo soggetto politico locale di Fossati.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie