Politica
Via libera a Lissone

Piano diritto allo studio: stanziamento record da 2,7 milioni

La Giunta ha varato i fondi a sostegno del mondo della scuola. Attenzione alla disabilità, all'integrazione e alle attività extrascolastiche

Piano diritto allo studio: stanziamento record da 2,7 milioni
Politica Monza, 01 Ottobre 2021 ore 08:58

Il Piano per il diritto allo studio a Lissone vede previsto uno stanziamento record da oltre 2,7 milioni di euro per sostenere le scuole del territorio e per attivare interventi comunali che supportino la ripartenza della didattica in presenza e in sicurezza.

Piano diritto allo studio

La Giunta del sindaco Concetta Monguzzi ha approvato il Piano per il diritto allo studio relativo all’anno scolastico 2021-2022. Si tratta di un articolato strumento attraverso il quale l’Amministrazione – come ogni anno – programma le azioni per l’educazione e la formazione a favore degli studenti che frequentano le scuole di ogni ordine e grado.

La somma, in linea con quella delle annualità precedenti a conferma dell’attenzione da sempre dedicata al mondo della scuola, avrà come obiettivo quello di facilitare la frequenza nelle scuole dell’infanzia e dell’obbligo, garantire pari opportunità a tutti gli studenti, favorire le innovazioni educative e didattiche, oltre che a supportare i giovani nel percorso di orientamento scolastico e professionale.

Il Piano servirà per supportare le attività dei 3.878 alunni iscritti alle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado del territorio oltre che ai 539 delle scuole paritarie. Sono  204 le classi per l'anno scolastico appena iniziato.

Somme per la scuola

Alle somme previste nel Piano, si affianca uno stanziamento di quasi un milione di euro che riguarda direttamente il mondo della scuola. Già pronti 915mila euro per il servizio di trasporto, per l'inserimento scolastico degli alunni con disabilità e per il servizio di consulenza psico-pedagogica a scuola, 35mila euro serviranno per interventi di promozione sportiva e 10mila euro per l’organizzazione e la realizzazione dell’attività didattica a favore degli studenti presso il Museo d’Arte Contemporanea. Complessivamente, la somma che il Comune impegnerà a favore della scuola per l’annualità in corso sarà pari a 3,7 milioni.

Una somma che il Comune stanzia con l’obiettivo di garantire un’adeguata risposta alle esigenze delle scuole, degli alunni e delle loro famiglie, contribuendo alla qualificazione complessiva delle attività didattiche. La sfida della didattica in presenza, unita alla volontà di incrementare gli stimoli formativi per le nostre più giovani generazioni, ha permesso di realizzare un Piano ambizioso ma al tempo stesso versatile, che risponda alle esigenze che potranno manifestarsi nell’arco dei mesi da parte degli istituti comprensivi.

Hanno commentato il sindaco Concetta Monguzzi e l'assessore alla Pubblica istruzione Renzo Perego.

Le novità

Per migliorare la fruizione dei servizi on line presso le scuole primarie e secondarie di primo grado (medie) lissonese, il Comune ha previsto una riorganizzazione delle reti dati investendo oltre 41mila euro in tecnologia wifi senza fili. Per il 2021 l’Amministrazione ha previsto anche un intervento di cablatura delle 109 aule delle scuole primarie che si affianca ad un analogo intervento eseguito lo scorso anno per le 55 aule delle scuole secondarie di primo grado.

Verrà incrementata la dotazione riservata a premiare gli studenti lissonesi che frequentano scuole secondarie di secondo grado (superiori) e che si sono distinti per merito scolastico. Nell’anno 2020/21 sono stati assegnati 51 assegni di studio (da 300 euro ciascuno) e 34 buoni-libro (da 120 euro), per un importo complessivo di 19.380 euro. Per l’annualità 2021/2022 è stato previsto uno stanziamento di 30.500 euro (con un incremento di oltre 10mila euro rispetto agli ultimi anni) con la volontà di assegnare 70 assegni di studio di 350 euro ciascuno e 40 buoni libro da 150 euro.

Nel 2021/2022 proseguiranno i progetti di educazione ambientale: prevista l’organizzazione di momenti volti a sensibilizzare i bambini e i ragazzi alla cultura ambientale e a rendere la popolazione sempre più partecipe alla corretta gestione del nostro territorio. Al fianco delle scuole, saranno partnership innovative a veicolare i contenuti: fra questi il progetto "Laboratorio Verde Pulito" proposto da Fondazione Stefania e attività di educazione ambientale al Parco Grugnotorto-Brianza Centrale

La didattica

Fra gli interventi rientrano contributi per trasporto scolastico (80mila euro), ristorazione (661mila euro), acquisto di materiale didattico (24mila euro) e di arredi scolastici (135mila euro), fornitura di libri di testo alle scuole primarie (85mila euro) e attrezzature informatiche ad uso scolastico (25mila euro).

Alcune azioni saranno specificatamente mirate a garantire pari opportunità formative: specifiche risorse verranno destinate all’integrazione di alunni con disabilità (821mila euro), a contributi per le scuole dell’infanzia paritarie (500mila euro) e a somme per l’organizzazione dei servizi di pre e post scuola (82mila euro).

Agli alunni stranieri sarà assicurata accoglienza, inserimento e supporto didattico (2mila euro oltre ai 13mila euro non spesi nella scorsa annualità e rimasti a disposizione delle scuole per l’annualità corrente per interventi di facilitazione linguistica e mediazione culturale. Verrà poi previsto un servizio di consulenza psicopedagogica per docenti e famiglie (20mila euro) e una serie di interventi per il contrasto e la prevenzione della dispersione scolastica, l’orientamento scolastico e professionale (11mila euro).

Per incrementare il livello di qualità dell’istruzione, già previsto il sostegno del Comune a progetti didattici quali laboratori di educazione teatrale, artistica, e musicale, Clil e potenziamento lingua inglese (16mila euro), iniziative per la legalità e la prevenzione delle dipendenze (11mila euro), oltre alla promozione della pratica sportiva nelle scuole (35mila euro). Infine, di rilievo la cifra di 78mila euro per i progetti di qualificazione dell’offerta formativa.

Infine, uno sguardo particolare sarà improntato al supporto della popolazione giovanile e adulta mediante gli operatori del Servizio Informagiovani e del Centro giovanile Cubotto e attraverso il sostegno alla genitorialità anche da attuare con specifici incontri dedicati a mamme e papà.

(in copertina l'assessore Renzo Perego e il sindaco Concetta Monguzzi)

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Necrologie