Politica
Novità a Vedano al Lambro

Polo culturale in soffitta: "Non serve un teatro così grande"

Il nuovo centro, che sarebbe dovuto sorgere sulle ceneri dell'ex cinema Parco, è stato accantonato dalla Giunta

Polo culturale in soffitta: "Non serve un teatro così grande"
Politica Monza, 21 Gennaio 2022 ore 12:51

Mandato definitivamente in soffitta il progetto del nuovo Polo culturale di Vedano al Lambro che sarebbe dovuto sorgere in piazza Bonfanti.

Stop al Polo culturale

E’ stato lo stesso sindaco Marco Merlini a confermare l’intenzione di bloccare l’iter iniziato negli scorsi anni dalla Giunta presieduta da Renato Meregalli per la realizzazione del nuovo centro che avrebbe dovuto aggregare alcuni importanti servizi culturali del paese.

Abbiamo incontrato i progettisti e abbiamo stoppato tutto per ora - conferma il primo cittadino - Un polo culturale di questo tipo non ci interessa.

Anche in campagna elettorale la squadra di Merlini, pur non nascondendo la necessità per Vedano di dotarsi di un nuovo auditorium e di una nuova sede per la biblioteca Spadolini attualmente in via Italia, aveva duramente contestato il progetto considerandolo «troppo grande».

4 foto Sfoglia la gallery

"Ridimensionare il progetto"

Un altro aspetto non di secondaria importanza era quello legato ai posti auto. Nella proposta originaria era stato ipotizzato un accordo con il Comune di Monza e il Consorzio del Parco e Villa Reale per l’utilizzo degli stalli a servizio dell’Autodromo posizionati all’ingresso di Porta Vedano.

L’idea che abbiamo è quella di ridimensionare il progetto. A Vedano non c’è bisogno di un teatro di quelle dimensioni. Al momento abbiamo accantonato quanto prospettato dai professionisti. Ci immaginiamo un polo culturale che abbia si una sala polifunzionale, più simile a un auditorium che non a un teatro vero e proprio. All’interno dell’edificio troveranno spazio anche la nuova biblioteca, sale musicali e spazi espositivi

L’idea è quindi quella di rivedere nel complesso soprattutto la parte che riguarda la sala teatrale.

Obiettivo 2026

L’obiettivo è quello di arrivare a fine legislatura con un nuovo servizio per i vedanesi, ma non solo.

La questione parcheggi sarà quindi ridimensionata alle esigenze del nuovo polo e non più sulle esigenze di un teatro - continua - Ad ora abbiamo, però, abbiamo altre priorità e di questo aspetto ne riparleremo prossimamente.

Ha concluso Merlini. La speranza di tutti è, ora, che l’area del vecchio cinema Parco di piazza Bonfanti non resti «vuota» e che venga «riempita» al più presto.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie