La scelta a Lissone

Rifiuti, giù la tariffa per famiglie e utenze non domestiche

Via libera alle novità dopo il varo del nuovo regolamento approvato dal Consiglio comunale

Rifiuti, giù la tariffa per famiglie e utenze non domestiche
Politica Monza, 30 Giugno 2021 ore 09:59

A Lissone diminuirà la tariffa sui rifiuti per le utenze domestiche e per le utenze non domestiche (comprese le attività commerciali). Verrà istituito un corposo stanziamento straordinario per i nuclei familiari in difficoltà e verranno introdotte nuove modalità di pagamento tramite il sistema informatico PagoPA.

Rifiuti, le novità a Lissone

Sono queste le principali novità che riguardano la Tariffa Rifiuti (Tari) previste nel nuovo regolamento e piano finanziario approvati nella seduta di lunedì 28 giugno il Consiglio comunale.

Lissone, assessore Domenico Colnaghi

L’approvazione della Delibera da parte del Consiglio Comunale è un passo decisivo per consentire al Bilancio comunale di sopportare il costo della TARI e di poter definire gli stanziamenti supplementari che riducono per il 2021 il costo della bolletta alle utenze domestiche e non domestiche. Questa decisione rappresenta un segnale di attenzione verso i lissonesi che quotidianamente cooperano per l’igiene urbana della nostra città.

Questo è stato il primo commento del sindaco Concetta Monguzzi, all'indomani dell'approvazione.

Per le attività non domestiche

Confermata una particolare attenzione verso le utenze non domestiche, commerciali e industriali che hanno sede in città.

Abbiamo mantenuto fede a quanto aveva già previsto in fase di approvazione del Bilancio preventivo, con uno stanziamento straordinario di 400mila euro per venire incontro a tutte le imprese che hanno a vario titolo sofferto l’emergenza pandemica. Come già accaduto lo scorso anno, anche nel 2021 la somma che stanziamo per agevolare le utenze non domestiche è superiore a quella che ci è stata trasferita dallo Stato, pari a 320mila euro. La scelta amministrativa è stata quella di incrementare questa dotazione finanziaria, nella certezza che in questo momento il Comune debba agire in ogni modo possibile per supportare il nostro tessuto produttivo, commerciale e artigianale.

Questo invece il commento di Domenico Colnaghi, assessore al Bilancio e risorse finanziarie.

Per le famiglie

Importanti novità riguardano anche le utenze domestiche per i quali è stata prevista una riduzione del tributo dovuto per il 2021 stanziando risorse per 240mila euro “come segno di attenzione per il disagio che tutti i cittadini hanno dovuto vivere nel periodo pandemico e come simbolico ringraziamento per l’impegno manifestato nella raccolta differenziata, stabilmente a ridosso dell’80%. Nei fatti restituiamo quanto avevamo richiesto in più nel 2020, era un dovere morale a cui siamo felici di adempiere”.

Lissone, Tari 2021

Sia le riduzioni per le attività commerciali (che secondo un dato medio corrispondono al 35% della parte variabile), sia quelle per le utenze domestiche (che in media corrispondono al 13% della parte variabile), saranno applicate in automatico all’emissione della prima rata 2021 prevista per il prossimo mese settembre.

Nel 2021 la tariffa resterà invariata nonostante i maggiori costi di smaltimento dettati anche dalla necessità di separare i rifiuti derivanti dall’emergenza sanitaria: “Nessuno costo straordinario per la pandemia è stato riversato sui cittadini lissonesi. Questo dimostra quanto lavoro è stato effettuato per venire incontro ai cittadini - aggiunge Colnaghi - I costi sono aumentati, ma il cittadino vedrà una tariffa ribassata”.

Possibilità di rateizzazione

La riduzione della Tariffa rifiuti 2021, nei fatti, va ad annullare il leggero incremento che si era avuto nel 2020 a causa della necessità di adeguarsi ai nuovi criteri comuni Arera.

Novità positive anche per quanto riguarda la rateizzazione della Tari 2021: se nel 2020 il Comune aveva dato la possibilità di completare il pagamento a febbraio e aprile 2021, il tributo dovuto per l’anno in corso verrà richiesto a settembre (prima rata) e novembre (seconda rata), mentre la terza rata del 2021 slitterà a gennaio 2022.

Su mia richiesta non si è voluto pesare sui contribuenti con 5 rate da pagare nel medesimo anno, ma abbiamo ancora una volta dilazionato il pagamento come segno di attenzione verso tutti i cittadini.

Ha aggiunto l'assessore al Bilancio Domenico Colnaghi. Per le utenze domestiche in maggiore difficoltà, il Comune ha previsto un fondo straordinario di circa 90mila euro a cui i cittadini potranno accedere se in possesso di un Isee complessivo inferiore ai 10mila euro. Per ottenere tale ulteriore sconto si dovrà presentare apposita domanda.

Più rapidità con il PagoPA

In un’ottica di semplificazione e innovazione, si evolve anche il metodo di pagamento della Tassa rifiuti: gli uffici hanno aderito ormai da anni a PagoPA, metodologia di pagamento ampiamente diffusa fra la cittadinanza che usufruisce di servizi pubblici. La novità 2021 starà proprio nella multicanalità di pagamento delle rate: sarà possibile effettuare il pagamento anche attraverso internet e il sistema di tabaccherie aderenti a PagoPA, oltre che presso le banche.

Lissone, Tari 2021

In questo modo sarà possibile azzerare le code, pagare anche al di fuori degli orari di sportello e nei giorni festivi.

Per tutti i metodi di pagamento occorrerà prestare attenzione alle diverse commissioni richieste dagli operatori bancari e non. La novità nella formula di pagamento (che sarà aggiuntiva e non sostitutiva alle precedenti) verrà sottolineata anche al momento dell’invio della bollettazione. In un’ottica di vicinanza all’utenza, Gelsia Ambiente si è detta disponibile ad agevolare il pagamento della Tari presso gli sportelli in via Loreto.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Necrologie