Politica
La scelta a Vedano al Lambro

Soffitti pericolosi a scuola: refettorio e palestra chiusi

Il sindaco ha firmato un'ordinanza che prevede anche che il servizio mensa venga effettuato direttamente nelle classi del plesso

Soffitti pericolosi a scuola: refettorio e palestra chiusi
Politica Monza, 25 Ottobre 2021 ore 09:13

Soffitti pericolosi nel refettorio e nella palestra della scuola. A Vedano al Lambro il sindaco ha emesso un'ordinanza in attesa degli interventi strutturali per ripristinare la sicurezza.

Soffitti pericolosi: la scelta del sindaco

La palestra della scuola media di via Italia e il refettorio della scuola elementare di via Monti resteranno chiuse in attesa della sistemazione dei controsoffitti che nei giorni scorsi hanno presentato alcuni distacchi. Questa è stata la scelta del sindaco Marco Merlini.

La palestra di via Italia e il refettorio della scuola primaria di via Monti, rimarranno chiuse a partire da oggi (ieri, domenica 24 ottobre per chi legge) sino al completo ripristino delle condizioni di sicurezza. Una decisione presa dopo che i tecnici avevano eseguito un sopralluogo e constatato il distacco di parte della soletta di copertura del refettorio della scuola primaria di via Monti e di alcuni pannelli fonoassorbenti dal traliccio strutturale nella palestra di via Italia.

Questo è stato il commento del primo cittadino che ha firmato l'ordinanza di limitazione all'utilizzo degli spazi.

248194202_4478771172243525_7221088903623992010_n
Foto 1 di 4
248153665_4478771398910169_4163357602645166491_n
Foto 2 di 4
248093565_4478771205576855_8453820326271357459_n
Foto 3 di 4
248718090_1555215311480628_5305208329457159462_n
Foto 4 di 4

Servizio mensa in classe

La decisione è arrivata dopo un sopralluogo dei tecnici che hanno segnalato un distacco di parte delle solette fonoassorbenti sui soffitti delle strutture scolastiche.

Viste le condizioni di scarsa manutenzione e di pericolosità in cui la struttura versa da anni e non potendo escludere ulteriori e più “gravi” ripercussioni nelle parti restanti del plesso, il sindaco ha deciso la chiusura e l’immediata partenza dei lavori di messa in sicurezza.

La Giunta ha fatto sapere che il servizio mensa non sarà sospeso ma che, in attesa della conclusione dei lavori, gli studenti della scuola primaria dovranno consumare il pranzo in classe.

Il servizio mensa non verrà sospeso e di concerto con la dirigente scolastica responsabile della scuola, si è deciso di servire il pasto di mezzogiorno ai circa 320 ragazzi direttamente nelle classi. Verrà impiegato personale comunale addetto alla sanificazione per garantire ad insegnanti ed utenti il massimo rispetto della normativa anti Covid.

Il sindaco Merlini ha anche confermato che, in queste prime settimane di insediamento, sta effettuando sopralluoghi nei principali luoghi del paese per controllare di persona lo stato delle strutture di proprietà comunale.

Nel caso che la situazione di controllo e i lavori si protraggano per un periodo lungo, sono stati già allertati organismi sovracomunali che provvederanno a realizzare postazioni “temporanee” in sostituzione della mensa scolastica. Come già anticipato nei primi momenti di insediamento di questa Amministrazione, si sta provvedendo ad un controllo capillare di tutte le strutture scolastiche presenti sul territorio per evitare che l’incuria a cui sono state abbandonate, prevalga sulla sicurezza dei nostri ragazzi, degli insegnanti e degli operatori scolastici.

La notizia anche sul Giornale di Monza in edicola domani, martedì 26 ottobre

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie