Politica
Seregno

Due nuovi vice commissari nella Polizia locale

In servizio Ignazio Ciccolella e Massimo Vergani. Sono stati nominati comandanti delle due squadre che compongono il reparto mobile.

Due nuovi vice commissari nella Polizia locale
Politica Seregnese, 06 Settembre 2021 ore 08:51

Due nuovi vice commissari nella Polizia locale di Seregno. Dal primo settembre hanno preso servizio Ignazio Ciccolella e Massimo Vergani, vincitori del concorso svolto prima dell'estate. Sono stati nominati comandanti delle due squadre che compongono il reparto mobile.

Due nuovi vice commissari nella Polizia locale

Novità nel Corpo di Polizia locale di Seregno. Dall'inizio di settembre sono in servizio due nuovi vice commissari: Ignazio Ciccolella e Massimo Vergani, vincitori del concorso svolto prima dell'estate. Nei giorni scorsi gli ufficiali hanno avuto un primo momento di confronto con il comandante, Maurizio Zorzetto, per definire gli obiettivi del loro impegnativo incarico, di notevole responsabilità tecnica ed amministrativa, ma soprattutto per le aspettative rivolte a loro dallo stesso comandante, dall'Amministrazione e dai colleghi. I nuovi ufficiali sono stati nominati comandanti delle due squadre che compongono il reparto mobile, la parte del Corpo deputata a gestire tutte le attività di polizia esterna sul territorio comunale.

Polizia locale in attesa di dieci nuovi agenti

I nuovi vice commissari della Polizia locale entrano in servizio in un momento intenso della vita del comando, caratterizzato da una ripresa repentina delle attività (fra cui le manifestazioni pubbliche, le scuole e i controlli per la sicurezza urbana) e gravato ancora da una importante carenza di personale, alla quale si sta dando riscontro con l'assunzione di dieci agenti che avverrà nei prossimi mesi, in esito a procedure di concorso, mobilità e scorrimento di graduatorie di altri enti.

La fiducia del comandante Zorzetto

"Personalmente, come comandante, sono molto fiducioso dell'apporto che i nuovi colleghi potranno dare alla crescita del corpo - dichiara Maurizio Zorzetto - Sono due ufficiali molto preparati, anche grazie alla laurea in giurisprudenza conseguita, volenterosi e giovani: una combinazione estremamente positiva e importante. Sono certo che presto sapranno farsi apprezzare e segnare un momento di evoluzione estremamente positiva che verrà immediatamente riconosciuto dalla cittadinanza".

Necrologie