Monza

Maturità, ecco come sarà l'esame di Stato nel secondo anno di emergenza sanitaria

Gli auguri dell'assessore all'Istruzione di Monza Pier Franco Maffè.

Maturità, ecco come sarà l'esame di Stato nel secondo anno di emergenza sanitaria
Scuola Monza, 15 Giugno 2021 ore 17:15

Domani, mercoledì 16 giugno 2021, iniziano i primi colloqui per gli esami di maturità. Nuova formula con colloquio e curriculum.

Al via gli esami di Stato

Nuova formula per gli esami di maturità, nel secondo anno caratterizzato dall'emergenza sanitaria. Gli esami avranno inizio domani, mercoledì e prevederanno unicamente un colloquio di 60 minuti. La commissione sarà interna con presidente esterno, ma la votazione finale rimarrà sempre in centesimi. Ogni studente inizierà il colloquio partendo con la discussione dell’elaborato che tratterà una tematica relativa alle due materie di indirizzo. L’elaborato potrà avere forme diverse: testo, prova pratica o prodotto multimediale. . Il colloquio continuerà poi con l’analisi di un testo nell’ambito dell’insegnamento della lingua e letteratura italiana. Conclusa questa seconda parte sarà analizzata la capacità dello studente nel fare collegamenti interdisciplinari con tutte le materie studiate, infatti i professori potranno chiedere una tematica a loro piacere e i maturandi dovranno in poco tempo preparare una mappa concettuale. A fine colloquio saranno chieste opinioni e esperienze sui percorsi per le competenze trasversali e orientamento, relative anche all’alternanza scuola-lavoro. Quest’anno alla maturità debutterà un nuovo documento: il curriculum dello studente. Rappresenta una fotografia del percorso formativo ed è un documento personale, in cui sono riportate informazioni sull’istruzione e la formazione del maturando, eventuali certificazioni e attività extrascolastiche che ha svolto. Il curriculum è uno strumento essenziale che lo studente utilizzerà per presentarsi alla commissione esterna e al termine dell’esame sarà allegato al diploma.

L'augurio dell'assessore Maffè

A Monza gli esami di Stato interesseranno gli studenti di 23 istituti cittadini. A loro ha rivolto un augurio l'assessore  all’Istruzione Pier Franco Maffè.

"Quest’anno un augurio doppio - ha osservato - Fortunatamente gli esami si svolgeranno in presenza, ma i ragazzi negli ultimi mesi hanno dovuto affrontare diverse difficoltà a causa del Covid. Sono tra quelli che hanno subito di più i problemi causati dalla pandemia non solo a livello scolastico ma anche di socialità. E’ stato tutto più difficile, sia per i ragazzi sia per gli insegnanti, anche se mi risulta che si siano comportati tutti piuttosto bene.Quello della maturità è un anno importante che tutti ricordano, per l’esame certamente, ma anche per altri momenti della vita. Quindi mi auguro che gli studenti monzesi possano superare gli esami con i migliori esiti per poi vivere le meritate vacanze e fare le scelte migliori per la loro vita futura".

Necrologie