Scuola
Appello

Villasanta, i genitori scrivono una lettera a sindaco, preside e maestre

Mamme e papà che siedono in Consiglio di istituto hanno lanciato un appello su diversi temi riguardanti il mondo della scuola villasantese

Villasanta, i genitori scrivono una lettera a sindaco, preside e maestre
Scuola Vimercatese, 09 Dicembre 2021 ore 15:41

Casette prefabbricate anche all’asilo "Arcobaleno" (e non solo nel giardino della scuola elementare "Villa"), migliore sistemazione dei piccoli della "Tagliabue", più comunicazione tra Giunta comunale, scuola e famiglie, nuovo asilo da realizzare in bioedilizia per abbattere costi e tempi di realizzazione e implementazione della didattica all’aria aperta.

Sono queste, in sostanza, le richieste, avanzate dai genitori che siedono in Consiglio di istituto, e indirizzate all’Amministrazione comunale guidata da Luca Ornago, alla preside Nora Terzoli e a tutte le insegnanti dell’istituto comprensivo di Villasanta.

Una lunga missiva

Una lunga missiva dai toni pacati e costruttivi, firmata da Andrea Ballabio, Anthony Bufalino, Vittorio Cerrigone, Sara Daelli, Gianluca Soren, Chiara Giovenzana, Paolo Mastrosimone e Sonia Potenza (eletti nel Consiglio di istituto in qualità di rappresentanti dei genitori) e da Mara Puglia (presidente Associazione Genitori) che si focalizza sulla situazione di emergenza che la politica villasantese e la scuola stanno affrontando da alcuni mesi a seguito della decisione di abbattere l’asilo Tagliabue.

La decisione della Giunta

Un appello che prende le mosse dall’ultimo Consiglio di istituto dello scorso 18 novembre, durante il quale la Giunta aveva ufficializzato la decisione di investire circa 300mila euro per acquistare casette prefabbricate che verranno posizionate nel giardino esterno della scuola elementare «Villa» (che oggi già ospita quattro sezioni della «Tagliabue»), su una superficie totale di circa 200 metri quadrati e che serviranno per creare nuovi spazi.

Le casette prefabbricate

La decisione di abbattere e ricostruire la scuola dell'infanzia «Tagliabue», ricordiamo, venne presa durante il mese di giugno ed era maturata dopo alcune verifiche effettuate sui soffitti della struttura. Per tamponare la situazione scuola e Giunta decisero di smistare, per l’attuale anno scolastico, i circa 140 studenti che frequentavano la scuola «Tagliabue» tra le scuole «Villa» e «Arcobaleno». Il posizionamento della casette prefabbricate, secondo quanto comunicato da Garatti al consiglio, avverrà nei prossimi mesi e le operazioni dovrebbero terminare in tempo per l’inizio dell’anno scolastico 2022/2023.

La lettera

"In questi 2 mesi si sono svolte riunioni e sopralluoghi fra Comune e docenti per affrontare le criticità emerse durante le prime settimane. Per esempio le 2 classi della scuola Oggioni costrette a mangiare in classe presso la scuola Fermi, pesanti disagi nell’accesso alle classi del plesso Villa da parte dei bambini della scuola Tagliabue, riduzione di spazi laboratoriali in tutte e 4 i plessi. Di tutto questo lavoro, intenso e prezioso, non esiste un resoconto ufficiale che sia stato comunicato alle famiglie, ma solo voci e qualche scambio di mail. Sarebbe stato al contrario utile ed opportuno informare in maniera trasparente le famiglie e soprattutto quelle toccate dai maggiori disagi...", scrivono i genitori.

L'intero contenuto della lettera potrete leggerlo, in esclusiva, sul Giornale di Vimercate in edicola a partire da martedì 7 dicembre 2021

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie