Calcio - Serie B

Anche Diaw per il sogno-serie A del Monza

La società biancorossa ha investito 3,5 milioni di euro per il centravanti

Anche Diaw per il sogno-serie A del Monza
Sport Monza, 29 Gennaio 2021 ore 18:47

Anche Davide Diaw è ufficiale: il Monza ha un nuovo centravanti.

Colpo sudato

Diaw arriva dal Pordenone arriva a titolo definitivo, dopo aver firmato un contratto che lo legherà al Monza fino al 30 giugno 2024. L’ex “ramarro” è l’attuale capocannoniere del campionato di serie B, in cui ha già segnato 10 reti in 18 partite. Nella scorsa stagione, sempre nel campionato cadetto, era andato a bersaglio per 15 volte. Il giocatore era decisamente conteso in questa finestra di mercato (era stato accostato anche al Torino) e l’ad Adriano Galliani è riuscito a portare a termine la trattativa superando la Spal, che è anche una diretta rivale nella corsa alla promozione.

Diaw, la carriera

Nato a Cividale del Friuli il 6 gennaio 1992 da madre italiana e padre senegalese, esordisce tra i professionisti con la Virtus Entella nel campionato di serie B 2016-17. In Liguria resta per due stagioni e mezza, segnando complessivamente 9 reti in 53 gare. Nel gennaio 2019 passa al Cittadella e coi veneti si mette subito in mostra, trascinando la squadra fino alla finale playoff per la serie A contro il Verona, in cui segna una doppietta nel 2-0 della gara d’andata. Nella stagione 2019-20 migliora ulteriormente, realizzando 15 reti in B, ed è grande protagonista del Cittadella che conquista ancora i playoff, arrendendosi nel turno preliminare al Frosinone, nonostante una sua doppietta.

Monza insaziabile

Nell’attuale periodo di mercato, la società biancorossa ha già acquistato Matteo Scozzarella, Federico Ricci e Marco D’Alessandro, tutti giocatori di alto profilo arrivati a rinforzare una rosa che ha già comunque chiuso il girone d’andata al secondo posto, in linea con l’obiettivo promozione in serie A. E non va dimenticato, ovviamente, Mario Balotelli, arrivato a Monza da svincolato a fine dicembre. Diaw, prelevato dal Pordenone con un’operazione dal costo complessivo di 3,5 milioni di euro (pagamento triennale), prenderà la maglia numero 66: domenica, peraltro, i biancorossi faranno visita proprio alla Spal, sfida per cui il nuovo attaccante potrebbe già essere convocato.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli