Sport
Calcio - Serie C

Cambio guida al Seregno: squadra a Lanzaro

Cambio guida al Seregno: squadra a Lanzaro
Sport Seregnese, 30 Marzo 2022 ore 12:32

Cambio di allenatore per il Seregno.

Mariani lascia

La sconfitta patita domenica con la Pro Patria ha portato diversi cambiamenti in casa Seregno. Primo fra tutti è quello della guida tecnica della squadra azzurra. L'allenatore Alberto Mariani ha infatti lasciato la carica che gli era stata assegnata a inizio stagione. Al suo posto, è stato nominato Maurizio Lanzaro, che già da lunedì ha preso in mano in toto le redini della formazione brianzola. Mancano quattro giornate al termine della stagione regolare e il Seregno e nel bel mezzo della corsa per rimanere in serie C.

Arriva Lanzaro

"Il Seregno calcio comunica che, pur rimanendo nell’organico societario, Alberto Mariani sarà costretto ad assentarsi nelle prossime settimane per motivi personali. A mister Mariani, in questo non facile passaggio, va l’incoraggiamento e il sostegno di tutta la dirigenza", ha fatto sapere la società brianzola, che ha poi ufficializzato l'arrivo di Lanzaro. Originario di Avellino, cresciuto calcisticamente nel settore giovanile della Roma, Lanzaro ha compiuto 40 anni lo scorso 14 marzo. Da calciatore, ha vestito come difensore le casacche di Roma, Verona, Palermo, Cosenza, Empoli, Salernitana, Genoa, Reggina, Real Saragozza, Juve Stabia, ancora Salernitana, Foggia, Melfi, Ejea e Sd Tarazona. Vanta tra l’altro 127 presenze nella serie A italiana e 43 presenze e 2 reti nella Primera division spagnola, nonché 36 presenze nelle Nazionali giovanili azzurre, di cui 3 nell’Under 21. Per quel che riguarda la panchina, Lanzaro è alla prima esperienza di questo livello.

Seregno, la situazione

Il Seregno è in terz'ultima posizione nel girone A e all'orizzonte c'è la partita con la Giana Erminio, che è penultima (si gioca domenica a Gorgonzola, con calcio d'inizio alle 17.30). Trattasi di vero e proprio spareggio, visto che entrambe le squadre hanno necessità di allungare sull'ultimo posto (che è occupato al momento dalla Legnago Salus e che porta alla retrocessione diretta) e anche di tenere ridotte le distanze da quart'ultima e quint'ultima. A fine stagione, infatti, sono previsti i playout, ma la singola sfida (quint'ultima contro penultima e quart'ultima contro terz'ultima) non si gioca in caso ci siano 9 o più punti di distacco in classifica.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie