Sport
Due atleti di Lissone

Fuoriclasse nello sport e campioni di solidarietà

Ennesimo successo per i campionissimi Isabel e Matteo reduci del torneo di nuoto Città di Pineto

Fuoriclasse nello sport e campioni di solidarietà
Sport Monza, 15 Luglio 2022 ore 09:15

Sono due fuoriclasse nello sport e due campioni di solidarietà. Ancora una volta il grande sport inclusivo parte proprio da Lissone.

Due fuoriclasse nello sport

Una nuotata di quasi cinque chilometri in acque libere per raggiungere un obiettivo davvero unico.

I campionissimi Isabel Logioia e Matteo Del Sordo, entrambi super atleti dell’associazione Poseidon, sono reduci del 15esimo Trofeo Città di Pineto. Il ricavato della kermesse, che è stato raccolto con le adesioni all’iniziativa, sono andate completamente in beneficenza all’associazione «Insieme oltre le onde».

I nostri ragazzi sono arrivati al traguardo esausti, ma davvero molto soddisfatti e con il sorriso stampato in volto. Sono arrivati fino in fondo con tenacia e con vero spirito combattivo.

Ha spiegato la presidente Eleonora Pupio.

Una gara spettacolare

La competizione sportiva dello scorso weekend per Isabel e Matteo ha avuto anche un doppio motivo di successo.

I nostri Isabel e Matteo sono arrivati tra i primi addirittura tra i normodotati, infatti la competizione non era aperta solo a ragazzi speciali. Per loro è stato davvero un motivo di orgoglio. Anche noi siamo molto contenti.

3 foto Sfoglia la gallery

Il prossimo appuntamento per i campioni lissonesi sarà il prossimo 30 luglio a Pescara, mentre Isabel il 24 di questo mese parteciperà alla Traversata dei Leoni a Varese.

In queste iniziative c’è anche un altro messaggio che per noi è davvero importantissimo - prosegue - Infatti i nostri ragazzi durante queste iniziative sportive imparano il rispetto per l’ambiente e per la natura e, in questo caso, nei confronti del mare.

Il grande Matteo, invece, è arrivato al traguardo completamente da solo, senza il suo accompagnatore.

Per noi genitori è stato un vero bellissimo messaggio che ha puntato tutto sull’autonomia. Insomma, è stata una bellissima gara di bracciate solidali. Il torneo è stato anche l’occasione per farci conoscere e per far conoscere le nostre attività e le nostre iniziative sul territorio.

Ha sottolineato la presidente.

Il giardino sensoriale

Infatti Poseidon non è solo sport, competizioni e agonismo. I volontari, accanto ai grandi sportivi, hanno infatti dato vita anche a un gran bel giardino sensoriale.

Nell’area verde di via Olona in frazione Santa Margherita i campionissimi, infatti, si dedicano anche alla coltivazione e alla cura di piante, ortaggi, verdura, fiori e piccoli gustosi e coloratissimi frutti. L’area, messa a disposizione dall’Associazione Stefania, vuole essere uno spazio fisico dove colore, sapori e odori sono i veri protagonisti.

«Un luogo dove poter sperimentare, lavorare, divertirsi e stare insieme» questo è stato il filo conduttore ricordato durante l’inaugurazione nelle scorse settimane.

Una vera esplosione sensoriale dove i ragazzi possono sbizzarrirsi e anche sporcarsi le mani. All’inaugurazione del giardino, lo scorso febbraio, era presente l’ex sindaco Concetta Monguzzi e l’altra settimana al primo «raccolto» invece la neoeletta Laura Borella.

Un angolo della città incontaminato dove, a crescere, non sono solo frutti e ortaggi, ma anche la bella inclusione.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie