Ciclismo

Giacomo Nizzolo è quinto alla Milano-Sanremo

Il besanese firma il miglior risultato della sua carriera nella Classicissima

Giacomo Nizzolo è quinto alla Milano-Sanremo
Caratese, 08 Agosto 2020 ore 18:56

Ottima prova di Giacomo Nizzolo alla Milano-Sanremo 2020.

Con i più grandi

Il besanese è arrivato a giocarsi un posto sul podio di una delle Classiche Monumento del calendario del ciclismo. Il gruppo dei migliori, di cui Giacomo Nizzolo faceva parte, nell’emozionante finale di via Roma è stato preceduto dal duo di fuggitivi composto dal belga Wout van Aert e dal francese Julian Alaphilippe, due dei corridori più forti dell’intero panorama mondiale. Il brianzolo ha tenuto botta negli incandescenti chilometri conclusivi, fra Poggio e Aurelia, non riuscendo però a precedere, nella volata dei piazzati, l’australiano Michael Matthews e lo slovacco Peter Sagan. Grandissimi nomi, in cui quello del besanese non sfigura affatto.

Giacomo Nizzolo, gran 2020

Al netto del periodo di inattività globale, il corridore della NTT Pro Cycling si è confermato una volta di più in grandi condizioni. In questa stagione ha già vinto una tappa alla Parigi-Nizza e una al Tour Down Under, due corse del massimo livello previsto dal calendario mondiale. Alla Sanremo Giacomo Nizzolo è riuscito a tenere il ritmo dei più forti, cosa non riuscita ad altri velocisti: il quinto posto conseguente è il migliore mai ottenuto dall’atleta di Besana in Brianza in una Classica Monumento.

Prossimi impegni

Dopo l’impegnativa corsa fra Lombardia, Piemonte e Liguria (315 chilometri il percorso di quest’anno), Giacomo Nizzolo inizierà a preparare il prossimo grande impegno presente nella sua agenda. Si tratta del Tour de France, la corsa più importante di tutte, che il brianzolo affronterà per la seconda volta in carriera e che iniziera il 28 agosto. Visto quanto fatto finora, il besanese potrà sicuramente lasciare il segno anche in un contesto del genere.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia