Menu
Cerca
Calcio

Il mercoledì della serie D: la Vis Nova Giussano si arrende al Crema

Al Voltini finisce 3-1 per i padroni di casa

Il mercoledì della serie D: la Vis Nova Giussano si arrende al Crema
Sport Caratese, 24 Febbraio 2021 ore 16:42

La Vis Nova Giussano non riesce a raccogliere punti al Voltini.

Avversario di alto livello

Il Crema è una delle formazioni meglio accreditate per la promozione in C e già all'andata aveva messo in seria difficoltà i brianzoli (0-5 fu il punteggio finale). Stavolta, i bianconeri si sono imposti per 3-1, lasciando però spazio alle velleità delle "lucertole", che sono andate sotto alla mezz'ora del primo tempo per via del gol di Ferrari. Nella ripresa, fra il 15' e il 17', sono arrivate le due reti che hanno sostanzialmente chiuso i conti: a bersaglio Poledri e Assulin, recente colpo di mercato della società cremasca (è stato anche giocatore delle giovanili del Barcellona). Poco prima del fischio finale, la Vis Nova ha messo a segno la rete della bandiera, grazie a Nicola Proserpio.

Vis Nova, Periodo amaro

La Vis Nova, che sabato aveva perso in casa con la Tritium, non sta vivendo un frangente positivo della sua stagione: la vittoria manca da 4 partite e in questo periodo di tempo sono arrivati due pareggi e altrettante sconfitte. Così, in casa giussanese bisogna iniziare a guardarsi le spalle, visto che dietro ci sono formazioni che stanno alzando il loro ritmo di marcia. La formazione di Agostino Mastrolonardo avrà bisogno di una scossa per evitare quindi di scivolare ancora più indietro in classifica.

La situazione

La classifica del girone B della serie D dopo il turno infrasettimanale (19esima giornata): Casatese 39, Seregno 35, Crema e Brusaporto 33, NibionnOggiono 31, Calvina 30, Fanfulla 27, Franciacorta e Real Calepina 25, CiseranoBergamo 24, Breno 23, Ponte san Pietro e Vis Nova Giussano 22, Sona 20, Villa d'Almè 19, Tritium 18, Scanzorosciate 16, Caravaggio 15 (Real Calepina 2 partite in meno; Scanzorosciate e Fanfulla 1 partita in meno). Domenica la Vis Nova tornerà in scena al "Borgonovo": in arrivo c'è il Breno, diretta rivale di classifica.

Necrologie