Menu
Cerca
Calcio - Serie B

Il Monza non cambia: con Brocchi fino alla fine

Nonostante le tante voci, la società biancorossa non pensa alla sostituzione del tecnico

Il Monza non cambia: con Brocchi fino alla fine
Sport Monza, 10 Aprile 2021 ore 16:27

Il Monza non cambia. Si procede con Cristian Brocchi fino al termine di questa stagione.

Confermato

La società del patron Silvio Berlusconi e dell’amministratore delegato Adriano Galliani non starebbe pensando a un cambio di allenatore. Il recente cammino del Monza è decisamente deficitario, visti i due punti raccolti dai biancorossi nelle ultime tre partite, giocate peraltro contro ultima (Entella), penultima (Pescara) e terz’ultima (Ascoli, lo era prima della sfida con i brianzoli). Da ambienti vicini alla società filtra infatti il proposito di proseguire con Cristian Brocchi, con fiducia confermata fino al termine della stagione.

Brocchi in discesa

Il Monza era arrivato a trovarsi al secondo posto in classifica, con una situazione decisamente promettente. Nelle ultime settimane, però, la squadra di Brocchi ha iniziato a perdere pezzi (tanti infortuni nell’organico a sua disposizione e qualche giocatore a mezzo servizio) e a perdere punti nei confronti delle dirette rivali. Al momento i brianzoli sono quarti in classifica (ma il Venezia deve ancora giocare) e la promozione diretta dista 6 punti, con cinque partite ancora da disputare. Quel che preoccupa è il poco carattere mostrato dal Monza nelle recenti uscite: con il Pescara e anche con l’Ascoli i giocatori in campo non hanno colpito per determinazione, soprattutto nei minuti finali delle partite.

Le parole di Brocchi

Così Cristian Brocchi nell’immediato dopopartita: “Difficile spiegare, una partita così non la puoi perdere. Abbiamo creato, un gol l’avevamo fatto ma ci è stato annullato.  Promozione diretta sfumata? Dobbiamo continuare, pensare partita dopo partita, è un periodo che ci sta girando malissimo, anche se non credo alla fortuna. Lecchiamoci le ferite, andiamo avanti, stiamo lavorando bene. Spero dalla prossima cnon servano cinque o sei occasioni per fare un gol”.

E ora?

I nomi che vengono fatti gravitare intorno alla panchina del Monza sono sempre quelli (Andreazzoli, Donadoni…), ma la dimostrazione di fiducia della società sembra tagliare alla radice ogni possibilità di avvicendamento in panchina. L’obiettivo della promozione diretta in serie A pare ormai sfumato e la strada dei playoff è lunga e tortuosa: Brocchi o non Brocchi, servirà un altro Monza per riprendere a sognare.

Sul Giornale di Monza e sul Giornale di Vimercate in edicola e disponibili on line da martedì 13 aprile ampio servizio dedicato al Monza, alla partita di Ascoli e alla situazione della squadra in vista delle ultime partite di campionato.

Necrologie