Sport
Motori

Il Rally di Monza sarà una finale Mondiale

Si correrà da giovedì 18 a domenica 21 novembre fra Autodromo e strade di montagna

Il Rally di Monza sarà una finale Mondiale
Sport Monza, 10 Novembre 2021 ore 15:05

Presentato il FORUM8 ACI Rally Monza, appuntamento che  assegnerà il titolo piloti e costruttori del Campionato del mondo 2021.

Gradito bis

Per il secondo anno consecutivo l’Autodromo nazionale di Monza sarà la sede dell’ultima tappa del World Rally Championship,  che vedrà competere più di ottanta equipaggi fra l'asfalto dell'impianto cittadino e le montagne della Bergamasca in sedici Prove speciali tra giovedì 18 e domenica 21 novembre. Come nel 2020, infatti, il Rally di Monza sarà appuntamento del calendario delle corse più importanti della specialità, connotazione decisamente più competitiva rispetto al precedente Rally Show. Così, Angelo Sticchi Damiani, presidente dell'Automobil Club d'Italia: "Dal sinergico impegno di Automobile Club d’Italia, ACI Sport, SIAS, ACI Milano e con il supporto della Regione Lombardia (il cui presidente, Attilio Fontana, era però assente alla presentazione - nonostante fosse atteso, insieme al sindaco di Monza, Dario Allevi), è nata quindi questa seconda edizione del Rally di Monza, gara dal formato unico che lo scorso anno ha ricevuto grandi consensi sia da parte dei piloti sia da parte di tutti i team. Lo riproponiamo, con un incremento del chilometraggio e del numero delle prove che si terranno fuori dal circuito".

Contorno storico

"Il Rally di Monza è una sorta di premio che conferma la tradizione motoristica del nostro territorio e la passione per il motorsport che tutti noi, facendo squadra, mettiamo con entusiasmo in campo - afferma Geronimo La Russa, presidente di Automobile Club Milano - . Mi riferisco alle numerose iniziative che organizziamo, non ultima ‘Ruote nella Storia’, tour di raduni e incontri culturali dedicato agli appassionati di auto d’epoca che Automobile Club d’Italia porta in tutta la Penisola e che quest’anno sarà una delle manifestazioni di contorno dell'appuntamento mondiale. Prima di arrivare a Monza gli equipaggi, la mattina del 20 novembre, percorreranno le strade del capoluogo lombardo transitando davanti ai più importanti siti automobilistici scomparsi: Bianchi Edoardo, Zagato, Pirelli, Peugeot, Derby Italiana, Alfa Romeo, Isotta Fraschini, il Portello, Carrozzeria Touring. Mi piace pensare a questa kermesse come a una 'prova generale' delle celebrazioni dei cento anni dell'Autodromo, che nel 2022 festeggia il secolo di vita”.

Rally di Monza, come si parte

Nella classifica del Mondiale piloti il duello finale sarà fra il monegasco Sebastien Ogier e il gallese Elfyn Evans, entrambi al volante di una Toyota. Nel campionato costruttori proprio la casa giapponese è al comando alla vigilia del Rally di Monza, ma la Hyundai, che ha nel belga Thierry Neuville il pilota più rappresentativo, può ancora insidiarne il primato (qui le classifiche complete del Mondiale alla vigilia della gara italiana). I percorsi delle prove speciali in "esterna" si svolgeranno sulle strade delle Alpi Orobie (Selvino e Valcava fra le altre). Per i dettagli dei tracciati e per le informazioni sui biglietti è possibile consultare il sito www.acirallymonza.com.

Necrologie