Da venerdì 9 a domenica 11 ottobre

L’Autodromo ospita la 4 ore di Monza

Più di trenta vetture in pista nella penultima tappa del campionato europeo che potrebbe assegnare il titolo ELMS. Michelin Le Mans Cup e Ligier European Series saranno le gare di supporto nel weekend.

L’Autodromo ospita la 4 ore di Monza
Monza, 07 Ottobre 2020 ore 11:47

L’Autodromo Nazionale Monza ospiterà il prossimo fine settimana la 4 Ore di Monza, endurance organizzata dalla European Le Mans Series.

L’Autodromo ospita la 4 ore di Monza

Alla gara, penultima tappa del campionato, ci saranno anche due vincitori della 24 Ore di Le Mans. Tra le 34 vetture che saranno sulla griglia del Tempio della Velocità, spicca infatti l’equipaggio composto da Philip Hanson e Filipe Albuquerque della United Autosports che non solo ha ottenuto la prima posizione di categoria alla classica francese, ma ha anche vinto la classifica mondiale piloti LMP2.

Nella competizione che partirà alle 11 del mattino di domenica 11 ottobre a Monza, il duo potrebbe conquistare anche il titolo del campionato ELMS se riuscirà a distanziare di 26 punti i compagni di team Owen, Brundle e Van Uitert sull’altra Oreca 07 di United Autosports. Per la prima volta nella storia della serie, un equipaggio avrebbe così nel palmares dello stesso anno il titolo mondiale LMP2, la vittoria della 24 Ore di Le Mans e del campionato European Le Mans Series.

Gli altri partecipanti in gara

Gli altri pretendenti al titolo potrebbero essere Roman Rusinov, Mikkel Jensen e Nick De Vries sulla Aurus 01 di G-Drive Racing che l’anno scorso salì sul primo gradino del podio nel Tempio della Velocità. Occhi puntati anche sul team Graff con James Allen, Thomas Laurent e  Alexandre Cougnaud (che si lasciano alle spalle due podi nelle precedenti gare) e sul prototipo #31 di Panis Racing condotto da Canal, Jamin e Stevens. Da segnalare tra le 15 LMP2 anche il trio tutto al femminile di Richard Mille Racing Team, composto da Tatiana Calderon, Sophia Floersch e Beitske Visser, arrivato nono alla 24 Ore di Le Mans e attualmente sesto nella classifica ELMS.

Con le LMP2 correranno anche dodici LMP3 e sette LMGTE. In testa alla classifica LMP3 ci sono Wayne Boyd,  Tom Gamble e  Robert Wheldon  sulla Ligier JS P320 #2 di United Autosports che hanno staccato di 14 punti Esteban Garcia e  David Droux del Realteam Racing. Christian Ried, Michele Beretta e Alessio Picariello su Porsche 911 RSR della Proton Competition sono invece i leader tra le GTE, a pochi punti di distanza dalla Ferrari 488 GTE EVO di Kessel Racing condotta da Michael Broniszewski e David Perel (accompagnati a Monza dall’italiano Nicola Cadei). Il secondo equipaggio femminile in gara è tra le LMGTE: si tratta delle ferrariste di Iron Lynx Manuela Gostner, Michelle Gatting e Rahel Frey che sono quarte in classifica di classe.

Michelin Le Mans Cup

Sabato 10 ottobre si sfideranno in pista anche le vetture della Michelin Le Mans Cup in una gara di due ore con inizio alle 16.30. Le LMP3 saranno sedici con la Duqueine #3 di DKR Engineering condotta da Jean Glorieux e Laurents Hörr come leader di classifica. Guida invece la categoria GT3 l’italiano Rino Mastronardi che condivide una Ferrari 488 GT3 di Iron Lynx con Giacomo Piccini (che ha perso la gara di Le Castellet). Due gare di 60 minuti + 1 giro sono in programma sempre sabato per il monomarca Ligier European Series, una serie preparatoria per i campionati Le Mans, con start alle 10.50 e alle 14.50.

Gare a porte chiuse

Il weekend di gara sarà disputato a porte chiuse per il pubblico. Gli appassionati potranno seguire le azioni in pista tramite le dirette streaming che verranno pubblicate sui siti dei campionati e su www.monzanet.it. Sul portale dell’Autodromo Nazionale Monza è disponibile anche il programma completo dell’evento. 

TORNA ALLA HOME 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia