Scherma

Olimpiadi, il derby è fatale: Errigo eliminata

La muggiorese ha perso l'assalto dei quarti di finale con la toscana Alice Volpi

Olimpiadi, il derby è fatale: Errigo eliminata
Sport Monza, 25 Luglio 2021 ore 10:22

Arianna Errigo è fuori dalla corsa per le medaglie olimpiche

Sfida tutta azzurra

Il tabellone della competizione del fioretto individuale di Tokyo 2020 è stato beffardo per i colori azzurri, visto che ai quarti di finale ha messo di fronte Errigo e la compagna di colori Alice Volpi. Entrambe le fiorettiste italiane partivano con ambizioni di podio, che sono rimaste quindi in piedi solo per la schermitrice toscana. Poca storia nell'assalto fra le due italiane, che ha visto Volpi, dopo essere scappata via con una partenza bruciante, sconfiggere Arianna Errigo con il punteggio di 15-7 e qualificarsi così per la semifinale olimpica.

Errigo, resta la medaglia del 2012

Errigo era arrivata ai quarti di finale della gara olimpica dopo aver superato l'egiziana El Sharkawy e la canadese Guo, con due prestazioni decisamente convincenti. Il livello della competizione, però, si è poi notevolmente alzato con la sfida tutta italiana e la carabiniera muggiorese non è riuscita a guadagnarsi il posto fra le migliori 4 della rassegna olimpica. L'oro olimpico individuale rimane dunque stregato per la 33enne brianzola, che era stata seconda a Londra nel 2012 ed era uscita presto nel tabellone di Rio de Janeiro, nei Giochi del 2016.

Lo scenario

Mentre la gara individuale prosegue, con le speranze azzurre affidate alla sola Volpi (che si giocherà il bronzo dopo aver perso in semifinale con la fenomenale russa Inna Deriglazova), Errigo, dopo aver metabolizzato la sconfitta, dovrà iniziare a pensare alla prova a squadre. Il terzetto delle fiorettiste azzurre affronterà la gara collettiva con i favori del pronostico e con la forza della tradizione, dati i tanti successi ottenuti, a livello olimpico e mondiale, in passato: per l'atleta muggiorese, 33 anni, una medaglia a Tokyo, nella competizione in programma giovedì (saranno solo 8 le nazioni in lizza)  sarebbe comunque un'eccezionale soddisfazione.

Necrologie